Van der Mark: frecciatina a Pirelli via Twitter

L'olandese non ha evidentemente ancora digerito i problemi di Misano e Laguna Seca

michael-van-der-mark.jpg

E' stata una domenica complicata quella appena passata per tutti i tifosi della Ferrari in Formula 1. Il Cavallino si è dovuta arrendere al dominio di Lewis Hamilton e della Mercedes, ma anche e sopratutto, alle due disavventure distinte capitate proprio a pochi chilometri dalla bandiera a scacchi, quando sia la monoposto di Kimi Raikkonen, sia quella di Sebastian Vettel sono incorse in un dechappamento della gomma anteriore.

Se il finnico ha comunque portato a casa la sua SF70-H sul podio, Vettel ha chiuso al settimo posto, perdendo gran parte del vantaggio in classifica generale proprio su Hamilton.

La Pirelli ha sottolineato come le cause siano distinte e che quindi i due problemi abbiamo concause differenti. La questione però non è sfuggita a Jeremy McWilliams che, con un twit, ha sottolineato come il mondiale di Formula Uno si potrebbe decidere proprio a causa delle gomme. Discorso leggermente forzato, considerando come questo sia stato finora un caso isolato e che le cause siano ancora da investigare fino in fondo: un camber oltre il consigliato, un detrito, cordoli presi male, la stessa frenata al limite di Vettel per difendersi da Bottas potrebbe aver influito.

Certo è che, al netto di disquisizioni tra appassionati e tifosi, in risposta proprio al buon vecchio Jeremy, è arrivata la frecciatina di Michael Van der Mark. Il pilota Yamaha evidentemente è rimasto ancora scottato dalla caduta data da una stallonatura della gomma posteriore a Misano, quando si trovava in testa, e dai problemi di anteriore che la Yamaha ha avuto a Laguna Seca.

Una frecciata piuttosto cattiva da parte dell'olandese, considerando come la stessa casa Milanese aveva sottolineato che il montaggio a secco delle gomme posteriori poteva comportare problemi, dettame non seguito proprio da Yamaha fino a quel momento, tanto da costringere proprio Pirelli ad alzare la voce al riguardo.

twitter-van-der-mark.jpg

  • shares
  • Mail