Miguel Oliveira prova la KTM MotoGP ad Aragon

Durante una due giorni di test privati sul circuito di Motorland Aragon, Miguel Oliveira ha potuto provare la KTM RC 16 da MotoGP

Il team KTM MotoGP ha concluso una due giorni di test privati in Spagna, sul circuito di Motorland Aragon. A salire in sella alla RC 16 non sono stati solo i titolari Pol Espargaro e Bradley Smith, ma anche il collaudatore finlandese Mika Kallio che è reduce dalla wild card del Sachsensring.

La vera sorpresa, però, è stata la partecipazione straordinaria di Miguel Oliveira, che ha avuto l'opportunità di provare il prototipo arancione della Classe Regina. Il 22enne portoghese, alfiere di Mattighofen in Moto2 e attualmente terzo in Campionato, ha voluto ringraziare KTM per la bella opportunità ai semi-manubri della RC 16:

"L'obbiettivo non era quello di essere veloci, ma quello di fare un piccolo test e divertirsi. Ho avuto un'opportunità che tutti i piloti sognano di avere almeno una volta nella vita e sono davvero contento di aver potuto provare la moto. Inoltre è stato un bel giorno per fare un po' di giri e godersi una MotoGP... grazie KTM!"

Mentre Oliveira prendeva confidenza con la V4 austriaca, Espargaro, Smith e Kallio hanno provato alcune novità lavorando su alcuni aspetti ancora deficitari della RC 16:

Pol Espargaro

"Sono stati due giorni buoni. Il team ha lavorato molto duramente per riuscire a fare questi test perché venivamo da due week end lontano da casa. Abbiamo provato un numero spropositato di cose grazie ai ragazzi in Austria che hanno continuato a lavorare sullo sviluppo della moto. E' andata bene qui ad Aragon, siamo migliorati... ho fatto anche una piccola caduta ma sai, devi trovare il limite!"

Bradley Smith

"Ci siamo concentrati su alcuni punti deboli, e da questo punto di vista siamo davvero super contenti. Credo che i miglioramenti fatti questi due giorni si potranno riflettere sull'ultima parte di stagione ma soprattutto sul 2018...è stato importantissimo fare questi passi avanti prima della pausa estiva. Riguardo alla pista, sembra che la nostra moto si adatti bene ad Aragon, e non vedo l'ora di venire qui a Settembre per la gara: abbiamo comunque ancora molto lavoro da fare e una lista infinita di cose da provare, ma è bello andare in vacanza sapendo di aver trovato alcune soluzioni ai nostri problemi"

  • shares
  • Mail