KTM MotoGP, completati i test a Barcellona

I team di MotoGP, Moto2 e Moto3 hanno completato la tre giorni di test sul circuito del Montmelò. Assente Bradley Smith, infortunato: la sua squadra ha lavorato assieme al test team di Mika Kallio

Dopo il GP di Catalunya il team KTM MotoGP si è fermato al Montmelò per una tre giorni di test che ha riguardato sia il team della classe regina, sia le squadre ufficiali che militano in Moto2 e Moto3. La casa austriaca ha infatti deciso di rimanere a Barcellona altri due giorni per poter effettuare dei test privati aggiuntivi oltre a quello "comune" organizzato dall'IRTA per lunedì.

Con Bradley Smith assente -si è infortunato durante le FP3 di venerdì scorso- a scendere in pista sono stati Pol Espargaro e il collaudatore Mika Kallio con il suo test team: in un clima perfetto caratterizzato da bel tempo e 50° gradi sull'asfalto, la formazione di Mattighofen ha potuto lavorare a pieno regime per tentare di migliorare i punti deboli della RC 16. Kallio ha goduto anche dell'appoggio dei tecnici di Smith, che hanno lavorato assieme a lui per ottimizzare i tempi.

Pol Espargaro

"Abbiamo fatto un buonissimo lavoro provando qui a Barcellona: abbiamo fatto una specie di 'review' di tutte le parti provate nel corso della stagione ma che non eravamo riusciti a provare abbastanza durante i week-end di gara. Abbiamo provato delle cose lunedì e ci siamo schiariti molto le idee: forse non erano i giorni migliori per fare un giro veloce ma è andata bene il che conferma che stiamo facendo dei passi avanti, specialmente nell'elettronica. Sono molto contento perché penso che abbiamo migliorato molto la moto, abbiamo molte informazioni e questo è importantissimo in vista di Assen"

Mika Kallio

"E' stato un buon test in vista della wild card e ho fatto molti giri migliorando molto il mio feeling con la moto. Siamo rimasti concentrati su due diversi telai e diversi layout del retrotreno, oltre che tre tipi di forcella anteriore. Abbiamo anche lavorato sull'elettronica per cercare di provare differenti combinazioni e trovare la migliore... la ricerca del giro veloce non era facile, ma avevamo molte cose da provare e credo siamo andati nella direzione giusta"

Assieme al team di MotoGP, hanno provato anche le squadre di Moto2 e Moto3: Oliveira, Binder, Bendsneyder e Antonelli hanno avuto la giornata libera lunedì ma sono scesi in pista martedì e mercoledì.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO