Hayden ringrazia pubblicamente la Honda

Nicky Hayden ad AssenDai e dai, alla fine il Campione del Mondo in carica sembra essere riuscito ad uscire dal tunnel di prestazioni mediocri nel quale era entrato fin dall'inizio della stagione con il passaggio alle 800.
Nicky Hayden infatti è tornato sul podio sabato scorso nel GP di Assen, riuscendo finalmente a sbloccare una situazione difficile che rischiava di demotivare non poco il giovane pilota del Kentucky a causa di grandi problemi di adattamento alla sua Honda RC212V.
Un feeling che oggi sembra essere finalmente sulla via della rinascita, e che mette i presupposti per un buon finale di stagione ed una migliore preparazione al campionato 2008 che sembra proprio per Nicky sarà ancora sotto i colori della HRC.
Ed in qusta vicenda è uscito ancora una volta il bel carattere del pilota americano. Al contrario di molti suoi colleghi, Hayden non si è mai realmente lamentato. Certo ha alzato la voce dentro al box - ma sempre con rispetto - e mai davanti ai microfoni dei giornalisti.
Lo ha fatto sicuro nelle potenzialità della Casa dell'ala dorata, con una fedeltà che in Olanda lo ha finalmente premiato.

Un terzo posto che finalmente lo riporta nelle zone della classifica che competono a chi come lui ha un 1 messo sul cupolino.
Ma ancora una volta Nicky ha fatto di più, dimostrando ancora una volta di essere oltre che un campione, un vero uomo: il pilota HRC infatti è tornato a parlare del weekend nell'ex 'Università del Motociclismo' sul proprio sito internet, spendendo parole di elogio verso la Honda e Michelin: "C'è voluto più tempo del previsto, ma alla fine sono riuscito a tornare sul podio! Finalmente ad Assen sono riuscito a divertirmi in sella alla mia moto, ho trovato quel feeling che mi mancava. Per questo devo dir grazie alla Honda e a tutti i componenti della mia squadra, che hanno seguito i miei consigli e hanno cambiato diverse cose alla RC212V. Senza di loro non ci sarei riuscito, e questa è la dimostrazione del grande feeling che mi lega al team. Devo dir grazie anche alla Michelin: ad Assen le gomme da asciutto andavano alla perfezione, non ci sono stati problemi durante la corsa. Adesso la speranza è di continuare così, ma sono convinto che adesso per noi sarà più facile..."

via | MotoGrandPrix

  • shares
  • Mail
50 commenti Aggiorna
Ordina: