Harley-Davidson richiama oltre 45.000 moto Touring

Recentemente la Casa di Milwaukee ha richiamato per una verifica 45.589 moto della famiglia Touring.

harley-davidson_road_glide_special.jpg

Il difetto affligge nove modelli Harley-Davidson, tutti della famiglia Touring, alcuni dei quali non importati in Italia. Il problema è stato rilevato in un semplice morsetto della tubazione del radiatore olio non correttamente installato.

I nove modelli interessati appartengono alla famiglia Touring ma non tutti sono importati in Italia. Vediamo quali sono:: i cinque modelli non importati sono FLHTCU Electra Glide Ultra Classic, FLHTP Police Electra Glide, FLHP Police Road King, FLHX Street Glide, FLTRX Road Glide.

I rimanenti quattro sono in vendita anche sul territorio italiano e sono FLHR Road King, FLHRXS Road King Special, FLHXS Street Glide Special e FLTRXS Road Glide Special. Tutti Model Year 2017.

harley-davidson_street_glide_special.jpg

Si tratta dunque dei modelli equipaggiati con il motore Milwaukee-Eight 107 raffreddato appunto ad aria e olio e non il Twin-Cooled Milwaukee-Eight 107  raffreddato a liquido che invece equipaggia i modelli Road Glide Ultra e Ultra Limited/Ultra Limited Low. Stranamente non viene menzionato il modello FLHR Road King Classic, in vendita solo in Europa, quindi c’è da aspettarsi che questo richiamo non coinvolga veicoli importati nel Vecchio Continente.

La notizia è già apparsa alcuni giorni fa con diverse imprecisioni su media statunitensi e riportata anche da alcune testate italiane. Facciamo un po’ di chiarezza: il numero dei veicoli coinvolti è 45.589 e non 57.000, mentre il difetto non è nel serbatoio dell’olio che perde, bensì in un piccolo componente che assicura la tenuta delle tubazioni che portano l’olio al radiatore, causando delle perdite di lubrificante.

Queste perdite porterebbero all’imbrattamento della ruota posteriore con le inevitabili conseguenze di perdita di aderenza. I dettagli della campagna di richiamo numerata 17V333000 sono visibili sul sito della National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) che però purtroppo non riporta il VIN number (cioè il numero di telaio) dei veicoli coinvolti.

Il richiamo è iniziato il 6 giugno e qualora coinvolgesse veicoli immatricolati in Italia i proprietari saranno avvisati tempestivamente dalla filiale italiana per una sostituzione gratuita del pezzo, effettuabile nei concessionari ufficiali.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO