BMW GS Academy: a scuola di off-road con le maxi enduro

BMW GS Academy nasce 10 anni fa per fornire al pubblico una serie di esperienze formative di altissimo livello nella guida off-road. Nel 2017 si rinnova, scopriamo insieme le novità!

Dieci anni fa nasceva la BMW GS Academy, un'idea nata e sviluppata dal marchio bavarese per consentire a tutti i clienti BMW e non di conoscere e sfruttare meglio le potenzialità delle maxi-enduro in commercio, sempre più prestazionali e versatili. È facile, per chi ha la disponibilità economica, poter portare a casa una maxi-enduro di ultima generazione, ma chi la compra (il più delle volte) sfrutta questo tipo di moto al 40%.

Proprio per questo motivo, BMW ha istituito questa Academy che è oggi una realtà che si è ben consolidata in 10 anni e alla quale hanno preso parte più di 1500 iscritti, riders che hanno concluso il corso molto soddisfatti e con un bagaglio di esperienze di guida molto arricchito, specialmente grazie alla grandissima competenza (e pazienza) degli istruttori presenti.

Abbiamo partecipato all'edizione 2017, tenutasi nella nuova località di Castello di Rivalta di Gazzola (PC). Il corso è incentrato sul divertimento, sull'avventura, sulla sicurezza nella guida in off-road, sulla passione e, soprattutto, sul piacere di guida.

Il Corso

La BMW GS Academy nasce come scuola permanente di guida e perfezionamento della guida off-road, con lo scopo di fornire agli iscritti al corso pieno supporto tecnico e teorico che verrà in seguito applicato con esercizi mirati a migliorare le proprie capacità di guida sui percorsi fuoristrada. Per favorire un apprendimento più sicuro e approfondito, si è scelto di ridurre al minimo i partecipanti per sessione, così da permettere agli istruttori di seguire in modo più approfondito e costante i corsisti.

Stefano Candida, insieme al Team di ASC, si occupano degli aspetti teorico e pratico al fin e di fornire ai partecipanti percorsi ed esercizi stimolanti e propedeutici all’apprendimento della guida fuoristrada. Il programma si struttura infatti in una parte iniziale di teoria e tecnica in aula dove vengono esposti e spiegati i rudimenti della guida in fuoristrada. Successivamente si passa all'azione, con la messa in pratica di quanto appreso in aula. Gli ostacoli presenti lungo il percorso variano dai diversi tipi di fondo (sabbia, argilla, sassi, fango) ai passaggi più tecnici e delicati (canali, ghiaia, tronchi, guadi).

Per il 2017 il corso durerà dal mese di maggio fino ad ottobre, lungo 10 tappe e due appuntamenti per ogni mese. Il prezzo è di 690 €, comprensivi di 2 pranzi ed una cena, dove sarà possibile degustare (in abbondanza) le prelibatezze preparate da chef d'eccellenza presso il ristorante "La Locanda del Falco", presente all'interno dell'antico Borgo dove è inoltre possibile visitare altri luoghi.

Le Moto

I partecipanti a questo particolare corso avranno a propria disposizione la gamma Adventure 2017 by BMW: l'Academy porta sul tracciato previsto le R 1200 GS Adventure, le F 700 GS, F 800 GS e F 800 GS Adventure, ma la novità più attesa è la nuova BMW R 1200 GS nella variante Rallye, una versione creata per affrontare con maggior destrezza l'off-road.

Rispetto alle versioni standard, la GS Rallye si distingue per la verniciatura in lupinblau metallizzato, le decorazioni verniciate sui fianchetti del serbatoio che richiamano i colori BMW Motorsport e il telaio trattato con vernice in polvere nel colore cordobablau, abbinati al cardano in nero e alle pinze freni colore oro.

Su questa versione troviamo poi la sella ancora più ergonomica per offrire la massima libertà di movimento, specialmente nella guida in piedi. Il parabrezza è più basso per consentire al pilota di usufruire di una vista ottimale, mentre le pedane sono più larghe e offrono maggiore grip. Chiudono le novità per la variante Rallye i cerchi a raggi incrociati con il canale in nero opaco e le protezioni in acciaio inossidabile per il radiatore.

Com'è andata

di Francesco Di Lembo

Non c'è nulla di meglio di asperità e del fuoristrada per conoscere appieno la moto così da poterne apprezzare i valori ed evidenziarne gli eventuali difetti. Dopo aver ascoltato bene gli istruttori durante la spiegazione teorica in aula, ci trasferiamo all'esterno dove ci attendono le moto. Essendo la novità, a noi giornalisti tocca la nuova R 1200 GS Rallye, una versione che pian piano si lascia apprezzare meglio per le modifiche apportate per la guida off-road.

Gli esercizi che ci attendono partono innanzitutto dalla corretta posizione di guida, il tutto assistiti da un compagno corsista con il quale ci aiuteremo a vicenda in alcuni esercizi sotto l'occhio attento degli istruttori. Molto importante l'aver appreso la tecnica di sollevamento della moto in caso di caduta che, con moto di questa stazza, è una tecnica fondamentale per non rimanere bloccati se si è da soli.

Passiamo poi ai passaggi su ghiaia, dove bisogna caricare bene il peso sulle pedane lasciando "galleggiare" l'anteriore pur mantenendo il corretto controllo sul manubrio e dosando con decisione il gas. Altro ostacolo molto fastidioso (e anche molto comune) è la carreggia (o canale), che abbiamo affrontato in tre diverse dimensioni, l'ultima larga quanto la ruota posteriore.

È tutta questione di equilibrio e controllo, nulla è impossibile, basta applicare la giusta tecnica ed allenarsi un po'. L'esercizio più difficile è stato sicuramente "The Big Snake", ovvero una carreggia molto stretta a esse scavata nel terreno. Qui abbiamo dovuto provare più volte prima di poter completare l'esercizio.

Siamo poi passati allo slalom stretto tra i birilli distanti 6 mt l'uno dall'altro (non sono affatto tanti 6 metri) per poi proseguire con 2 serie di tronchi alti circa 20 cm e rampe in salite e in discesa. Abbiamo concluso con dei passaggi veloci in mulattiera dove abbiamo dato libero sfogo al potente boxer di questa GS Rallye.

Da sottolineare la regolazione elettronica delle sospensioni Dynamic ESA “Next Generation”, con compensazione automatica dell’assetto. Tale regolazione permette all'ammortizzazione di adattarsi automaticamente a condizioni momentanee, a seconda del tipo di fondo affrontato e delle manovre di guida. Inoltre, in tutti gli stati di carico, ha luogo la compensazione automatica dell’assetto.

Le sospensioni si apprezzano davvero tanto negli esercizi che prevedono il superamento di ostacoli in serie, come ad esempio i tronchi. Assorbono tantissimo e lasciano trapelare molto poco gli urti dovuti agli ostacoli affrontati. In questo modo il corpo subisce meno stress sugli arti e, di conseguenza, conserva maggiore energia per proseguire il proprio giro in off-road. Merita infine di essere citato l'intervento dell'ABS Pro, molto efficiente anche a ruote inclinate.

Partecipare ad un corso del genere è un'esperienza molto formativa, specialmente se coadiuvata da istruttori di questo calibro, molto pazienti e preparatissimi, pronti a colmare ogni dubbio e ad aiutarti ad apprendere le diverse tecniche per divertirsi in fuoristrada anche con moto di una certa stazza.

L'aria che si respira all'interno della GS Academy è tutt'altro che "scolastica": è un mix di esperienze, luoghi e sapori che rende questo tipo di apprendimento un vero e proprio momento di pace con se stessi e con la propria grande passione per le moto!

Calendario Corsi BMW GS Academy 2017

GIUGNO
Venerdì 16 e sabato 17
Sabato 17 e domenica 18

LUGLIO
Venerdì 21 e sabato 22
Sabato 22 e domenica 23

SETTEMBRE
Venerdì 22 e sabato 23
Sabato 23 e domenica 24

OTTOBRE
Venerdì 6 e sabato 7
Sabato 7 e domenica 8

La quota di partecipazione è di 690 € IVA inclusa. Comprende: corso teorico e pratico della durata di 1 giorno e mezzo; utilizzo della moto con possibilità di alternarsi alla guida dei diversi modelli della gamma enduro (carburante incluso); due pranzi; una cena con degustazione di vini e cucina tipica piacentina.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO