Grande successo per The Reunion

Si è conclusa con un bilancio positivo la terza edizione di The Reunion, evento dedicato a cafe racer, scrambler, special e moto classiche.

All’autodromo di Monza sono stati oltre 14.000 i partecipanti a The Reunion nelle giornate di sabato 20 e domenica 21 maggio. Sei le gare disputate in questi due giorni, che hanno visto più di 150 concorrenti.

Quest’anno si è vista la partecipazione anche di molti stranieri, che hanno confermato l’aspetto internazionale di questo evento. Per la prima volta a The Reunion anche il round inaugurale di Sultans of Sprint, campionato europeo di accelerazione per moto vintage, ideato da Sébastien Lorentz. A vincerlo è stato Amir Brajan, in sella a “Frankenstein" del team Mellow Motorcycles, seguito da Tommy Vomhinterhof con la sua “Skinny Beast” del team Schlachtwerk e dall’italiano esordiente Sami Panseri, in sella a “Ciaparat” del team di casa Milano Cafe Racers.

Tra gli altri eventi internazionali promossi a Monza anche il francese Cafe Racer Festival e il tedesco Glemseck 101, con la presenza a The Reunion dei rispettivi organizzatori, Bertrand Bussillet e Jörg Litzenberger. Per festeggiare la partnership si è svolta all’interno dell’autodromo la sfida internazionale “1/8 Mile of Europe” tra i team delle nazionalità coinvolte.

22-the_reunion_2017_ph_paolo_lamperti.jpg

Un torneo triangolare di velocità sui 200 metri con otto piloti italiani invitati da The Reunion che hanno sfidato un team composto da quattro rivali francesi e altrettanti tedeschi. Alla fine ha prevalso quest’ultimo ma la sfida continuerà a Monthlery il 10 e 11 giugno, dove i padroni di casa francesi affronteranno una squadra italo-tedesca, e a Solitude dal 1 al 3 settembre quando saranno i tedeschi a vedersela con un team franco-italiano.

Altra sfida sui 200 metri è stata quella promossa dalla rivista LowRide con la Domenica Sportyva. Organizzata col sostegno di Harley-Davidson Italia, che ha messo in palio i premi per i vincitori, e riservata a possessori di H-D Sportster, ha visto 14 iscritti con vari modelli 883, 1200 e XR1200 di annate dal 1991 al 2017, tutti arrivati con i propri mezzi in pista. A vincere è stato Giorgio Massarelli su XR1200 con kit Trophy, seguito da Luigi Negri su Roadster 1200 di Harley-Davidson Monza e Leo Verri su 883R di CD Garage.

Grande successo anche per la seconda tappa del Deus Swank Rally, il campionato itinerante di fuoristrada per moto vintage e special tassellate organizzato da Deus Ex Machina Milano , che per questa occasione si è svolto in uno spettacolare tracciato intorno e lungo la curva sopraelevata sud dell'Anello alta velocità dell’Autodromo Nazionale Monza.

17_domenica_sportyva_ph_lowride.jpg

Grande soddisfazione per questo evento è stata espressa dall’organizzatore Matteo Adreani, che già annuncia una quarta edizione ancora più ricca e cosmopolita.

Foto Paolo Lamperti, LowRide, Duecilindri

  • shares
  • Mail