125 e 250: ancora due vittorie per l'Aprilia

Mattia Pasini ad Assen

Mattia Pasini ci ha preso gusto... per fortuna!
Nella classe 125 fantastica prestazione dell’Aprilia che vede cinque sue moto nelle pime cinque posizioni.
Vince la sua seconda gara della stagione, dopo tanta sforrtuna, Mattia Pasini porta colori del team Polaris World, secondo Faubel, anche lui su RSA, e Talmacsi, entrambi del team Bancaja Aspar.
Parte bene dalla seconda piazza Simone Corsi che prende subito la testa della corsa seguito da Pasini, che lo passa alla fine del primo giro.
Pasini imprime subito il suo passo con autorità e va in fuga, mentre i rivali faticano a riprenderlo.
“Le gare sono sempre difficili ed imprevedibili – ha dichiarato Pasini – come ha dimostrato il mio inizio di stagione. Queste due gare sono state incredibili, sono veramente felice per me e per chi mi sta intorno. Il team in questi giorni ha lavorato in modo incredibile, tutto era perfetto sia qui ad Assen che in Inghilterra.

Devo ringraziare anche Aprilia che mi ha sempre supportato al massimo, la scorsa gara mi ha portato un nuovo motore che è eccezionale, la moto va forte ed è un piacere guidarla. Oggi ho provato ad andare via subito, sapevo di avere un buon passo e sono riuscito ad andare subito in fuga. Quando a metà gara ho visto sulla lavagna di avere oltre quattro secondi di vantaggio ho amministrato la gara fino al traguardo. Sono molto felice e voglio continuare così”.


Lorenzo Dovizioso e BautistaOttima prestazione dell’Aprilia anche nella classe 250, con le sue RSW ufficiali a monopolizzare il podio.
Vince Jorge Lorenzo su Alex De Angelis ed Alvaro Bautista.
Parte bene dalla pole Lorenzo che si vede superare da Dovizioso alla prima curva. I due forzano il ritmo staccando tutti gli avversari, ma dopo cinque giri lo spagnolo cambia passo e va in fuga.
Buon recuperto di De Angelis, partito dalla settima piazza, che recupera terreno a suon di giri veloci raggiungendo e superando Dovizioso all’ottavo giro, che poi viene superato anche da Bautista al 16° giro.
Lorenzo giunge solitario al traguardo, vincendo con un vantaggio di 3”857 su De Angelis, che raggiunge Dovisioso al secondo posto nella classifica mondiale entrambi a 155 punti a 23 da Lorenzo, e Bautista a 8”683.

“Sono molto contento – ha dichiarato Lorenzo – non è stata affatto una gara facile, molto più difficile di quanto pensassi visti i buoni risultati delle prove e del warm up di questa mattina. Quando si gira così veloci è sempre difficile, bisogna rimanere concentrati sempre, spingere il più possibile e non commettere errori. A Donington è stata una gara sfortunata, ho perso venticinque punti ma oggi ne ho recuperati la metà ed intendo recuperarne molti altri ancora per riconfermarmi campione del mondo”.

via | Racing Aprilia

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: