Doppietta Davies a Imola: "Grazie a tutti i tifosi!"

Chaz Davies regala a Ducati la seconda vittoria nel round di Imola del Mondiale Superbike 2017; Melandri 5°: "Lontano dal nostro potenziale"

Dopo il successo nella Gara-1 di ieri, Chaz Davies (Aruba.it Racing - Ducati) ha concesso oggi il bis a Imola andando a cogliere il quarto successo consecutivo nella gara “di casa” per Ducati nel Mondiale Superbike.

Scattato ieri dalla pole, oggi il gallese è stato invece costretto a prendere posto alla nona casella della griglia per via della nuova regola della "reverse grid". Alla prima partenza non era scattato bene, rimanendo invischiato a metà gruppo prima dell'arrivo delle bandiere rosse dopo 2 giri per la rottura del motore della Kawasaki di Ayrton Badovini. Alla ripartenza, Davies si è invece portato subito in 6a posizione, per poi ricucire progressivamente il gap dal leader Tom Sykes (Kawasaki racing Team), scattato invece dalla pole dopo il 4° posto in Gara-1.
IMOLA, ITALY - MAY 14:  Chaz Davies of Great Britain and ARUBA.IT RACING-DUCATI cuts the finish lane and celebrates the victory at the end of the Race 2 during the FIM Superbike World Championship - Race 2 at Enzo e Dino Ferrari Circuit on May 14, 2017 in Imola, Italy.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)


Dopo cinque rounds, Davies si trova ora secondo in campionato con 161 punti, a 74 lunghezze dal leader Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) che oggi è arrivato secondo davanti a Sykes. Questo il suo commento alla Gara-2 di Imola:

“Che weekend! Per la prima volta quest’anno, siamo stati il punto di riferimento fin dall’inizio. Siamo riusciti a trovare il nostro ritmo già dal venerdì, e da lì è stato tutto più semplice. La squadra ha fatto un grande lavoro, la moto ha funzionato alla perfezione in entrambe le gare, in condizioni diverse, ma oggi non si poteva dare nulla per scontato."

ducati-sbk-2017-imola-5.jpg

"Alla prima partenza siamo rimasti bloccati nel traffico, mentre dopo le bandiere rosse ho trovato un buono spunto e sono riuscito a fare le mosse giuste e portarmi in una buona posizione."

"Il passo di Sykes era molto veloce, ed ho dovuto mettercela tutta per andare a prenderlo. Dopodiché, ho cercato semplicemente di fare il mio ritmo, ed è bastato. Grazie a tutti i tifosi italiani per essere venuti a sostenerci qui, ci hanno dato una spinta speciale”.

ducati-sbk-2017-imola-7.jpg

Marco Melandri invece ha chiuso Gara-2 in quinta posizione dietro alla Panigale "privata" dello spagnolo Xavi Fores (Ducati Barni Racing). Il ravennate, comprensibilmente, non è rimasto soddisfatto da quanto raccolto oggi in riva al Santerno:

“È stata una giornata difficile per noi, non possiamo essere soddisfatti perché il risultato ottenuto è lontano dal nostro potenziale. Ieri siamo comunque riusciti a salire sul podio, ma avevamo già dei problemi in accelerazione e purtroppo non siamo riusciti a risolverli."

"La ruota perdeva contatto dal terreno nei cambi di marcia, e questo ci ha penalizzato molto in uscita dalle curve lente. Inoltre non avevo fiducia a sufficienza in inserimento di curva per provare a passare Forés. Ringrazio comunque i tifosi per il loro supporto, è stato incredibile e mi ha reso molto orgoglioso di rappresentare la bandiera italiana con una moto italiana. Ci rifaremo a Donington”.

ducati-sbk-imola-2017-23.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO