Iannone: "10° posto? Non è affatto soddisfacente"

L'abruzzese striglia Suzuki dopo l'opaco venerdì di libere ad Austin: "Vorrei stare davanti a lottare con i migliori: serve pazienza, spero di averla"

2017-andrea-iannone-motogp-cota-1.jpg

La prima giornata di "libere" della MotoGP 2017 per il GP delle Americhe (clicca qui per orari e copertura TV) si è rivelata piuttosto deludente per Andrea Iannone (Suzuki Ecstar), che con il suo miglior crono di 2:05.142 non è riuscito ad andare oltre il 10° posto nella graduatoria dei tempi, staccato di poco oltre un secondo dal best lap di Marc Marquez (Honda Repsol).

L'abruzzese non ha nascosto la sua delusione al termine del venerdì al Circuit Of The Americas (COTA), lamentando le tante difficoltà che ancora non gli permettono di sfruttare pienamente il potenziale della sua GSX-RR. La distanza da colmare nei confronti dei rivali, al momento, appare ancora proibitiva.

2017-andrea-iannone-motogp-cota-4.jpg

Così Andrea Iannone ha commentato il lavoro svolto nel Day-1 della 'Premier Class' in Texas:

"Oggi è stata una giornata difficile. Siamo migliorati dalla mattina a pomeriggio, ma non ancora abbastanza. Non è una cosa facile: è un problema che abbiamo sempre avuto, ed è evidente in misura maggiore o minore in base al circuito. Ci stiamo lavorando, ma stiamo ancora facendo fatica: è semplicemente un qualcosa a cui devo adattarmi. Abbiamo cercato di fare qualcosa di diverso per migliorare la moto, ma per il momento non abbiamo ancora trovato la strada giusta per progredire."

2017-andrea-iannone-motogp-cota-3.jpg

L'abruzzese comunque non ha nessuna intenzione di darsi per vinto:

"Come dicevo, siamo migliorati ma non abbastanza, quindi dobbiamo tornare al set-up di base e approfondire ulteriormente stasera i dati raccolti oggi. Speriamo di riuscire a trovare delle idee migliori per domani. Sono abbastanza soddisfatto della moto con i pneumatici duri, abbiamo avuto riscontri positivi con loro, mentre ho ancora problemi con le morbide".

"Questa mattina avevamo avuto tanti problemi e comunque, al momento, non riesco a guidare come vorrei: per me la decima posizione non è affatto soddisfacente. Vorrei stare lì davanti, a lottare con i migliori, i piloti che mi sono abituato a sfidare negli ultimi anni, ma stiamo facendo fatica. Sicuramente ci impegneremo dando il nostro meglio per recuperare il gap: ci vorrà pazienza e spero di averla”.

2017-andrea-iannone-motogp-cota-2.jpg

  • shares
  • Mail