Ducati in difficoltà nel Day-1 di Austin

Dovizioso e Lorenzo, rispettivamente 6° e 11° nel Day-1 del GP delle Americhe, restano ottimisti per il resto del weekend della MotoGP in Texas

motogp-americhe-2017-24.jpg

Inizio del weekend 'in chiaro-scuro' per il Ducati Team al Circuit Of The Americas (COTA), modernissimo tracciato texano che domani ospiterà il GP delle Americhe, 3° round del Mondiale MotoGP 2017 (clicca qui per orari e copertura televisiva del fine settimana).

Nella prima giornata di prove libere della 'Premier Class', svoltasi sempre su pista asciutta, i due alfieri del team ufficiale di Borgo Panigale avevano chiuso il primo turno in buona posizione, con Andrea Dovizioso terzo e Jorge Lorenzo sesto, ma nella sessione pomeridiana - con tutti i piloti che hanno migliorato le prestazioni delle FP1 - i due non sono riusciti a ripetersi sugli stessi livelli.

Il "Dovi" ha terminato il turno con un miglior personale di 2:04.830 classificandosi in sesta posizione, a 769 millesimi dal miglior crono di Marc Marquez (Honda Repsol) mentre il pluri-iridato maiorchino ha chiuso all'undicesimo posto con il suo 2:05.282, a oltre 1"2 dal connazionale.

motogp-americhe-2017-31.jpg

Al termine della giornata, Andrea Dovizioso si è detto comunque piuttosto soddisfatto del lavoro svolto:

“E’ stata una giornata un po’ particolare perché abbiamo trovato una pista abbastanza diversa dall’anno scorso. Ci sono tantissimi avvallamenti, e quindi è diventato tutto piuttosto complicato: non è facile trovare il set-up giusto perché c’è poco grip e non si può forzare tanto sul davanti, e in ogni caso dobbiamo anche considerare il consumo delle gomme per la gara."

"Tutto sommato, nonostante il feeling generale non sia ottimo, come velocità non siamo messi male. Viñales e Marquez in questo momento hanno decisamente un altro passo, ma dopo di loro ce la possiamo giocare. Domani la temperatura dovrebbe essere un po’ più fresca di oggi, e cercheremo di sfruttare la situazione lavorando in ottica gara.”

motogp-americhe-2017-25.jpg

Dopo essersi scusato per l'antipatico episodio del GP di Argentina (nel quale aveva 'gettato a terra' la sua Desmosedici prima di ritirarsi), anche Jorge Lorenzo ha messo in mostra una certa positività nelle sue dichiarazioni del venerdì:

“Anche se la mia classifica non è molto buona e per il momento sono fuori dalla top ten, sono abbastanza contento. Abbiamo ancora la sessione di FP3 domani mattina per giocarcela, ma la cosa più importante è che il mio feeling con la Desmosedici è migliorato molto rispetto all’Argentina."

"La nuova posizione di guida mi dà più fiducia e sicurezza nell’ingresso in curva e nel complesso sto meglio sulla moto. Alla fine non siamo poi così lontani dalla quarta-quinta posizione e domani spero di riuscire a fare un altro passo avanti.”

motogp-americhe-2017-33.jpg

  • shares
  • Mail