Dovizioso: "Sono pronto a dare battaglia"

L'italiano: " Sarà una buona opportunità per rimettere le cose a posto dopo Termas e sono convinto che su questa pista potremo essere davvero competitivi."

RIO HONDO, ARGENTINA - APRIL 06:  Andrea Dovizioso of Italy and Ducati Team speaks during the MotoGp of Argentina - Previews on April 6, 2017 in Rio Hondo, Argentina.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)


Motomondiale 2017 -

Andrea Dovizioso non ha avuto un inizio di campionato fortunato. Veloce si, ma fortunato decisamente no. Anche perchè, dopo la bellissima corsa di Losail con quel secondo posto conquistato, in Argentina è caduto, centrato involontariamente da Aleix Espargaro. Un anno dopo, la speranza per il Dovi sia quella di non continuare con l'andazzo della stagione 2016 quando perfino ad Austin fu centrato involontariamente da Daniel Pedrosa. Inoltre, c'è un discorso campionato da riprendere anche perchè le prestazioni dell'italiano con la Rossa finora sono state molto buone, al netto di un Gran Premio, come Termas de Rio Hondo, in cui qualche errore collettivo lo aveva fatto partire dietro.

Come più volte però è stato trapelato dalle parti di Borgo Panigale, il Dovizioso edizione 2017 ha un piglio diverso:

“Chiaramente ero molto deluso dopo la gara argentina ma adesso, dopo qualche giorno di vacanza, sono pienamente concentrato sul GP in Texas. Il Circuit of the Americas è una pista fantastica, una delle migliori di tutto il campionato, ed ha caratteristiche molto diverse rispetto ai due tracciati precedenti, Qatar e Argentina. Mi piace molto correre ad Austin anche perché c’è sempre un’atmosfera particolare, sia in circuito che in città, e io sono pronto a dare battaglia. Sarà una buona opportunità per rimettere le cose a posto dopo Termas e sono convinto che su questa pista potremo essere davvero competitivi.”

RIO HONDO, ARGENTINA - APRIL 08:  Andrea Dovizioso of Italy and Ducati Team rounds the bend during the MotoGp of Argentina - Qualifying on April 8, 2017 in Rio Hondo, Argentina.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

  • shares
  • Mail