Sess0 con una Suzuki

In Inghilterra un uomo è stato arrestato per aver fatto sess0 in strada con una vecchia Suzuki GSX-R.

suzukigsxra1000eicma201100019jpg

Il prossimo 13 giugno, in Inghilterra, un certo Kevin Chapman dovrà comparire davanti ad un Giudice e affrontare un processo per aver fatto sess0 con una Suzuki come niente fosse nel trafficato centro di Ashford nel Kent.

L’uomo, un trentatreenne del luogo, lo scorso 27 marzo è stato sorpreso mentre, con i pantaloni calati e i gioielli di famiglia al vento, si dimenava sulla moto. Come se non bastasse, sempre lo stesso giorno, l’uomo è stato poi visto colpire ripetutamente con pugni e calci un’altra Suzuki GSX-R, identica alla prima, a Canterbury, sempre nel Kent.

Kevin Chapman, in evidente stato confusionale per aver assunto alcool e droghe, dopo essere stato fermato dalla Polizia e interrogato dai magistrati della Corte di Folkestone, ha ammesso di essersi calato i pantaloni, ma ha negato di aver fatto sess0 con la moto dichiarando di essere stato spinto sopra la Suzuki parcheggiata in strada da un uomo senza fissa dimora e di non ricordarsi nulla. Ma il magistrato non l’ha bevuta e l’inglese è stato rinviato a giudizio per atti osceni e danneggiamento.

La meccanofilia è un reato perseguito in Inghilterra, si tratta di una parafilia e consiste nel provare una forte attrazione sessuale verso vetture come biciclette, auto, moto, elicotteri, ecc… e nel provare piacere nell’accoppiarsi con esse, una patologia non poi così rara come può sembrare.

Sarà un inizio di giugno piuttosto impegnativo per il trentenne inglese, visto che ha già in programma un appuntamento con un altro Giudice della Corte di Folkestone per una precedente accusa di invio di messaggi osceni.

  • shares
  • Mail