EWC: Yamaha GMT94 conquista la 24 ore di Le Mans

Yamaha fa doppietta con anche il secondo posto di Yart. Terza piazza per Kawasaki con il team tutto francese SRC

vittoria-24-ore-le-mans.jpg


Yamaha conquista la grande classica del mondiale Endurance 2016/2017, vincendo la 24 ore di Le Mans sul circuito Bugatti. La casa di Iwata fa doppietta centrando il trionfo con il team GMT94, la compagine di Christophe Guyot, che bissa quindi il successo ottenuto nel 2005. Una soddisfazione per Niccolò Canepa, portacolori del team francese insieme a David Checa e Mike di Meglio. Il genovese è il secondo pilota italiano a vincere la 24 ore di Le Mans dopo l'affermazione di Bontempi nel 1996.

Doppietta dicevamo, ed in effetti in seconda piazza ha chiuso il team Yart Yamaha, che per lunghi tratti di questa 24 ore - e 860 giri - ha tenuto la testa, fino a quando, con un sorpasso eccezionale alla prima staccata Mike di Meglio ha passato Kotha Nozane, riuscendo a chiudere tutte le porte alla Dunlop, al giro 423.

Una rimonta magistrale, che poi ha portato proprio Di Meglio a continuare a martellare giri veloci su giri veloci, permettendo alla Yamaha R1 del team GMT94 di andare a involarsi sotto la bandiera a scacchi. Un peccato per il team Yart a ben vedere. La squadra austriaca si è ben contraddistinta, anche grazie ad uno scatenato Marvin Fritz, bravissimo in questa 24 ore.

notte-24-ore-le-mans.jpg

Chiude con l'amaro in bocca questa edizione anche Kawasaki, che aveva puntato forte sulla squadra di Gilles Stafler ed un trittico di piloti niente male come Matheu Gines, Fabien Foret e Randy De Puniet. Dopo la pole position, proprio l'ex MotoGP dopo tre ore di gara, quando si trovava in seconda piazza, aveva fatto segnare il record e stava correndo magistralmente, recuperando su Broc Parkes (Yamaha Yart) praticamente un secondo e mezzo al giro. Troppo, ed infatti dopo poco è giunta la caduta. Terzo posto comunque per la verdona.

Ai piedi del podio il team Suzuki SERT, bravo a recuperare terreno dopo i due errori di Etienne Masson nella notte. Momenti di commozione quando sul podio sono saliti i membri della squadra per consegnare il premio "Anthony Delhalle EWC Spirit Trophy" alla moglie del loro compagno di squadra scomparso. Chiude la top five la squadra F.C.C TSR Honda.

24_ore_lemans_delhalle.jpg

A proposito di Honda, non possiamo non parlare dell'Honda Endurance Racing Team, con una corsa che - nelle battute iniziali - sembrava davvero un calvario di quelli da ritiro immediato. Alla partenza Freddy Foray si è ritrovato con la catena penzolante. Nelle prime fasi, un problema alla camma li hanno rallentati, ma il team di Julien Da Costa, Sebastien Gimbert e proprio Foray sono riusciti in una loro personalissima impresa, conquistando l'undicesimo posto finale con la nuova Honda Fireblade. Da segnalare anche il bel recupero del team No Limits. Il team di Moreno Codeluppi è stato vittima di una foratura dopo pochi minuti dal via, e nonostante qualche problema di troppo, alla fine è riuscito a strappare un buon 18esimo posto totale e ottavo di classe.

EWC: 24 Ore Le Mans - classifica
01. Yamaha GMT94 (Checa-Di Meglio-Canepa) 860 giri
02. Yamaha YART (Parkes-Fritz-Nozane) +19.819
03. Kawasaki SRC (De Puniet-Gines-Fritz) +12 giri
04. Suzuki SERT (Philippe-Masson-A. Cudlin) +12 giri
05. F.C.C. TSR Honda (Black-D. Cudlin-Tizon) +17 giri
06. Tati Team Beaujoulrais Racing (Enjolras-Buisson-Denis) +23 giri (1° SST)
07. Moto Ain CRT (Masbou-Clère-Mulhauser) +26 giri (2° SST)
08. MACO Racing Team (Junod-Jerman-Dos Santos) +29 giri
09. Yamaha Viltais Experiences (Maurin-Mackels-Alt) +31 giri (3° SST)
10. AM Moto Racing Competition (Plancassagne-Ayer-Ganfornina) +36 giri (4° SST)
11. Honda Endurance Racing (Da Costa-Gimbert-F. Foray) +38 giri
12. EVA RT Webike Trick Star (E. Nigon-Deguchi-Millet) +39 giri
13. Rac 41 (Aynie-Gouget-Violland) +40 giri
14. DL Moto Racing (Morin-Meunier-Stoll)+46 giri (5° SST)
15. Zuff Racing Team (Zufferey-Pittet-Chevalier) +49 giri (6° SST)
16. Team R2CL – MKS – Partelya (Suchet-Maccio-Loiseau) +52 giri
17. Team 18 Sapeurs Pompiers (Dupuy-Colliaux-Cudeville) +53 giri (7° SST)
18. No Limits Motor Racing (Boscoscuro-Rosso-Manfredi) +54 giri (8° SST)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 23 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO