MXGP Trentino: Cairoli da favola, che vittoria!

Vittoria perentoria in gara uno, in gara due è protagonista di una rimonta eccezionale dalla 18esima piazza alla seconda

Motocross 2017 - Con un Antonio Cairoli così, l'Italia può tornare a sognare in grande. Il portacolori del team De Carli infatti conquista con forza e classe il quinto appuntamento del Mondiale Motocross ed accorcia le distanze sul talento cristallino che prende il nome di Tim Gajser, leader della classifica. Sul circuito di Pietramurata, il fuoriclasse di Patti è stato autore di una di quelle imprese che esaltano gli appassionati, ma che hanno fatto anche versare qualche lacrima di commozione ai meccanici sotto al podio.

Roba d'altri tempi, con una vittoria di forza ottenuta in gara uno ed una rimonta fuori dal comune in gara due, con un secondo posto conquistato dalla diciottesima, dopo una caduta al via. Ma andiamo con ordine...

In gara uno, Tony è stato semplicemente perfetto, riuscendo in una partenza eccellente, e conservando la vetta dall'inizio alla fine della corsa. Un predominio conquistato con la superiorità di chi sembra avere vita facile nel week end. Ed invece, alla prima curva di gara due arriva la caduta che non ti aspetti. Ed è allora che si compie l'impensabile. Una rimonta furiosa che ha riacceso un pubblico ammutolitosi dopo quell'imprevisto.

L'italiano sforna una serie di sorpassi da primo della classe, sopratutto in una curva, dove mette a tacere gli avversari con classe e cattiveria agonistica. Una rimonta che si conclude con il secondo posto di manche, dietro solo a quel Tim Gajser staccato di poco più di quattro secondi. Pazienza, perchè la rimonta è valsa il prezzo del biglietto.

Certo è che comunque, Gajser continua a mostrare la sua forza, avendo perso solo due punti. In campionato infatti la situazione vede il portacolori Honda saldo in vetta con 201 punti, contro i 183 dell'italiano. La corsa al titolo però, con due protagonisti del genere, rimane aperta ed emozionante.

"Penso che sia stata una delle mie gare più belle. Sono quasi caduto sul fango alla prima curva, ma poi alla seconda non sono riuscito a tenere la moto, sono caduto e sono stato colpito da molti. Ero veramente incaxxato di aver fatto un errore del genere ma mi sono detto "devo assolutamente arrivare a podio". Ho fatto del mio meglio per risalire dalla ventesima piazza. Quando sono arrivato intorno alla settima o ottava piazza, ho visto il gruppo davanti a me, ed ho pensato che prendere Bobryshev per la vittoria finale fosse possibile. Ho continuato a spingere e spingere. Ho avuto qualche momento difficile ma questo fa parte delle corse. Se vuoi vincere devi prenderti dei rischi. Ed io sono davvero felice"

tony-cairoli-ktm-450-sx-f-pietramurata-2017.jpg

MXGP: Trentino, Gara 1
01. Cairoli (Ita-Yamaha) in 33’35″084
02. Tonus (Svi-Yamaha) +2″078
03. Gajser (Slo-Honda) +6″158
04. Paulin (Husqvarna) +7″369
05. Desalle (Bel-Kawasaki) +9″722
06. van Horebeek (Bel-Yamaha) +11″423
07. Bobryshev (Rus-Honda) +40″145
08. Febvre (Fra-Yamaha) +42″972
09. Strijbos (Ola-Suzuki) +44″774
10. Simpson (GB-Yamaha) +45″704

MXGP: Trentino, Gara 2
01. Gajser (Slo-Honda) in 33’36″300
02. Cairoli (Ita-Ktm) +4″165
03. Bobryshev (Rus-Honda) +6″147
04. Herlings (Ola-KTM) +6″881
05. Desalle (Bel-Kawasaki) +8″830
06. Paulin (Fra-Husqvarna) +10″714
07. Tonus (Svi-Yamaha) 12″642
08. Van Horebeek (Bel-Yamaha) +15″933
09. Nagl (Ger-Husqvarna) +23″945
10. Coldenhoff (Ola-KTM) 31″173

tony-cairoli-ktm-450-sx-f-pietramurata-2017-1.jpg

MXGP: Trentino, Classifica Mondiale
01. Gajser 201
02. Cairoli 183
03. Desalle 151
04. Bobryshev 145
05. Paulin 145
06. Van Horebeek 144
07. Febvre 108
08. Tonus 101
09. Nagl 95
10. Strijbos 90
tony-cairoli-podium-pietramurata-2017.jpg

  • shares
  • Mail