Moto2: Brad Binder operato, salta Austin

L'intervento, perfettamente riuscito, è stato approntato dal dottor Mir a Barcellona

DOHA, QATAR - MARCH 17:  Brad Binder of South Africa and Red Bull KTM Ajo looks on in box during the Moto2 And Moto3 Tests In Losail at Losail Circuit on March 17, 2017 in Doha, Qatar.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)


Moto2 -

La stagione d'esordio in Moto2 per il campione del mondo in carica della Moto3 Brad Binder non è iniziata nel migliore dei modi. Dopo il dominio dello scorso anno infatti, il pilota sudafricano è incappato in una brutta caduta durante i test invernali, caduta che lo aveva portato sotto i ferri per inserire una placca contenitiva nel braccio sinistro.

Da quel mese di novembre in quel di Valencia al GP di Argentina erano passate diverse settimane, ma proprio durante il fine settimana di Termas de Rio Hondo, il problema si è ripresentato, con oltretutto la placca che si era spostata dalla sua sede.

Così, il pilota del team Ajo è stato costretto a tornare sotto i ferri in quel di Barcellona, affidandosi alle cure dell'oramai famosa equipe del Dottor Mir. "Abbiamo rimosso la vecchia placca, in seguito ne è stata inserita una nuova – ha spiegato proprio il professor Mir – infine abbiamo tolto una parte di pelle dal braccio per inserirla attorno alla frattura, consentendo all’osso di saldarsi il prima possibile. Dovrà rimanere in Ospedale per 24 - 48 ore in seguito potrà iniziare la riabilitazione tra tre settimane.

Considerando la situazione, è indubbio come Brad Binder sia costretto a saltare la prossima tappa di Austin, in programma dai prossimi 21-23 aprile. Per il sudafricano, la speranza è quella di ritornare in sella per la tappa di Jerez de la Frontera.

DOHA, QATAR - MARCH 24: Brad Binder of South Africa and Red Bull KTM Ajo rounds the bend during the MotoGp of Qatar - Free Practice at Losail Circuit on March 24, 2017 in Doha, Qatar.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

  • shares
  • Mail