BMW R nineT Pure e Racer 2017: prima prova [Video]

I due nuovi modelli della gamma heritage BMW sono stati oggetto della nostra prova sullo splendido circuito della Targa Florio: ecco come vanno le nuove BMW R nineT Pure & Racer MY 2017.

Quattro anni fa, BMW Motorrad introduce la sua prima moto in grado di coniugare lo stile vintage con la tecnologia moderna: si chiama R nineT e, pochi giorni fa, abbiamo testato il M.Y. 2017 (qui il nostro video-test). Questa moto nasce per celebrare i 90 anni della casa motociclistica bavarese, ma riesce a catturare l'attenzione di chi ha cominciato ad apprezzare le moto quando erano ancora due ruote, un motore, una sella e un manubrio.

Proprio su questa filosofia, BMW decide quest'anno di ampliare la gamma R nineT introducendo i due nuovi modelli Pure e Racer, oggetto della nostra video-prova di oggi! Queste moto sono entrambe dotate dello storico bicilindrico boxer da 1170 cc raffreddato aria/olio, forcella tradizionale telescopica, cerchi in lega a cinque razze (cerchi a raggi come optional), singolo terminale di scarico e singolo strumento al centro del manubrio (solo per la Pure).

La differenza sostanziale tra questi due modelli sta nello stile: la Pure è una roadster ridotta all’essenziale ma ricca di carattere e capace di un piacere di guida rotondo e godurioso; la Racer è invece un oggetto da museo d’arte: la sua semicarenatura che avvolge il faro anteriore rotondo e il codino a goccia posteriore la rendono una perfetta reinterpretazione delle moto sportive dei primi anni ’70. Le pedane alte e molto arretrate e i semimanubri la rendono una moto quasi estrema, nata per godersi la strada assaporando le emozioni che solo un tempo era possibile provare.

I prezzi sono in linea con la qualità percepita e lo stile inconfondibile BMW: la R nineT Pure parte da 13.300 euro, mentre il prezzo base per la Racer è di 14.300 euro. Ovviamente, anche su questi due modelli, BMW ha previsto la possibilità di customizzarne gran parte dei componenti.

BMW R nineT Pure & Racer M.Y. 2017: come vanno

La parola chiave è piacere di guida: magari la sto ripetendo troppe volte ma è inutile girarci attorno, è questo ciò che trasmettono queste moto! La Pure è dotata di un carattere roadster genuino, sincero e per nulla estremo. Alla guida il busto sta ben eretto e le pedane consentono un appoggio rilassato e, all'occorrenza, ben saldo se si vuole giocare col gas.

Pronto e deciso il bicilindrico, con un sound pieno e corposo che accompagna la cambiata gestita da una frizione molto precisa. La frenata è potente e ben modulabile e la forcella tradizionale, al contrario di quanto si possa pensare, lavora molto bene e assicura il giusto comfort. Certo, non si presta a staccate al limite o continui cambi repentini di direzione, tuttavia si lascia apprezzare proprio per la guida più rilassata e rotonda.

Tenendo un ritmo più allegro gli ingressi in curva sono molto precisi e la moto rimane stabile. L'ABS si avverte leggermente sul posteriore se si allunga eccessivamente la staccata. In percorrenza la moto non sottosterza e mira dritta al punto di corda. La parte più divertente è l'uscita di curva, dove la coppia del boxer fa da assoluta protagonista. Nei curvoni più veloci (con fondo sconnesso) meglio caricare di più l'anteriore col busto.

La Racer è certamente più estrema: la posizione così alta e arretrata delle pedane e i semimanubri non sono certo sinonimo di comfort. Una volta in sella bisogna regolare bene il proprio abbigliamento tecnico, altrimenti ci si ritrova spesso a dover abbassare il paraschiena per evitare che lo stesso spinga il casco in giù impedendoci una corretta visuale.

Ma volete mettere la sensazione di ritrovarsi come su una sportiva dei primi anni '70? Quando si spinge sul misto bisogna prendere le giuste misure: in ingresso la moto tende ad allargare notevolmente la traiettoria, portandovi ad invadere la corsia opposta se si ritarda anche di un solo istante la frenata.

Ad ogni modo, la Racer non si scompone e si lascia controllare a dovere. Una volta impostata la traiettoria, l’anteriore segue il tragitto designato senza sbavature. Bisogna essere agili nei movimenti in sella e spostarsi continuamente se si vuol tenere un ritmo sostenuto. Ciò però grava sui polsi, specialmente in discesa: bisogna stringere bene con le gambe il serbatoio per evitare di dover rallentare per far riposare gli arti.

Il comfort ridotto di questa versione viene in parte condonato dalle emozioni che è in grado di riesumare la Racer una volta ingranata la prima marcia, il tutto accompagnato dal sound e dalla verve di un bicilindrico senza tempo che continua a farci sognare!

BMW R nineT Pure & Racer M.Y. 2017: come sono

Per la versione Pure, BMW ha voluto ridurre al minimo i componenti senza nulla togliere alla qualità. Troviamo infatti un singolo componente analogico con display LCD integrato, singolo terminale di scarico, cerchi in lega a 5 razze e una forcella telescopica tradizionale da 43 mm. Su questa versione rimane il serbatoio da 17 lt. La tinta scelta per questo modello è il catalanograu pastello, ma si può optare per il serbatoio in alluminio spazzolato disponibile come optional.

Ben diversa la versione Racer, di chiara ispirazione anni ’70. Troviamo infatti una semicarenatura che dona alla moto una silhouette molto bassa e slanciata. L’anteriore ingloba il faro rotondo, mentre il cupolino trasparente si erge al di sopra del doppio strumento analogico/digitale.

Anche qui troviamo la forcella tradizionale telescopica con steli da 43 mm stretti da due semimanubri bassi, serbatoio da 17 lt e il terminale di scarico singolo. Pedane alte e arretrate, sella monoposto e codino a goccia. I cerchi a raggi sono disponibili come optional. L’unica tinta disponibile è la lightwhite pastello combinata alle decorazioni classiche BMW Motorsport.

La gamma R nineT condivide poi i componenti principali, ovvero propulsore e telaio. Il motore è infatti il “vecchio” bicilindrico con raffreddamento aria/olio da 1170 cc, adesso omologato Euro 4, capace di 110 cv a 7500 giri/min e dotato di una coppia di 116 Nm a 6000 giri/min, con un cambio a sei rapporti abbinato alla classica trasmissione cardanica.

Il telaio è un traliccio modulare che lascia spazio alla personalizzazione delle componenti, mentre sul posteriore lavora un monoammortizzatore abbinato al sistema Paralever. Di serie troviamo poi ABS, doppio freno a disco anteriore da 320 mm, piastre di sterzo in alluminio fucinato, anodizzato al naturale

Pregi & Difetti BMW R nineT Pure M.Y. 2017

Piace

Stile di guida
Feeling della forcella
Rapporto qualità/prezzo
Carattere motore

Non Piace

Difficile accesso al vano sottosella
Comfort in due

Pregi & Difetti BMW R nineT Racer M.Y. 2017

Piace

Stile ed estetica
Cura del dettaglio
Frenata
Carattere motore

Non Piace

Posizione di guida troppo "estrema"
Poteva essere ricavato un portaoggetti sotto al codino a goccia

BMW R nineT Pure M.Y. 2017: scheda tecnica

test-bmw-rninet-pure-racer-2017-62.jpg

Motore
Cilindrata cm3 1 170
Alesaggio/corsa mm 101/73
Potenza kW/CV 81/110 a regime g/min 7 750
Coppia Nm 116 a regime g/min 6 000
Tipo Boxer bicilindrico a raffreddamento aria/olio
Numero cilindri 2
Compressione/carburante 12,0:1, Super senza piombo (95‒98 RON)
Valvole/carburazione DOHC
Valvole per cilindro 4
Ø Aspirazione / scarico mm 39/33
Ø Farfalla mm 50
Alimentazione /Gestione motore BMS-MP
Depurazione gas di scarico catalizzatore regolato a 3 vie

Impianto elettrico

Alternatore W 720
Batteria V/Ah 12/14 long-life
Proiettore W 60/55 H4
Avviamento kW 1,2

Trasmissione di potenza

Frizione a secco ad azionamento idraulico
Cambio a sei rapporti ad innesti frontali
Trasmissione primaria 1,737
Rapporti I 2,375
II 1,696
III 1,296
IV 1,065
V 0,939
VI 0,848
Trasmissione secondaria albero cardanico
Rapporto 2,91

Ciclistica

Telaio a doppia trave, motore a funzione portante
Sospensione anteriore forcella telescopica Ø 43 mm
Sospensione posteriore BMW Paralever
Escursione anteriore/posteriore mm 125/120
Avancorsa mm 105,0
Passo mm 1 493
Inclinazione cannotto sterzo ° 63,4
Freni anteriore a doppio disco ed azionamento idraulico Ø 320 mm posteriore monodisco Ø 265 mm
ABS BMW Motorrad ABS
Ruote in alluminio fucinato
anteriore 3,5 x 17"
posteriore 5,5 x 17"
Pneumatici anteriore 120/70 ZR 17
posteriore 180/55 ZR 17

Dimensioni e pesi

Lunghezza totale mm 2 105
Larghezza con specchi mm 900
Altezza della sella mm 805
Peso DIN in ordine di marcia kg 219
Peso totale ammesso kg 430
Capacità utile del serbatoio l 17

Prestazioni di guida

Consumo di carburante (WMTC) l/100 km 5,3 0‒100 km/h s 3,7
Velocità massima km/h >200

BMW R nineT Racer M.Y. 2017: scheda tecnica

test-bmw-rninet-pure-racer-2017-103.jpg

Motore

Cilindrata cm3 1 170
Alesaggio/corsa mm 101/73
Potenza kW/CV 81/110 a regime g/min 7 750
Coppia Nm 116 a regime g/min 6 000
Tipo Boxer bicilindrico a raffreddamento aria/olio
Numero cilindri 2
Compressione/carburante 12,0:1, Super senza piombo (95‒98 RON)
Valvole/carburazione DOHC
Valvole per cilindro 4
Ø Aspirazione / scarico mm 39/33
Ø Farfalla mm 50
Alimentazione /Gestione motore BMS-MP
Depurazione gas di scarico catalizzatore regolato a 3 vie

Impianto elettrico

Alternatore W 720
Batteria V/Ah 12/14 long-life
Proiettore W 60/55 H4
Avviamento kW 1,2

Trasmissione di potenza
Frizione a secco ad azionamento idraulico
Cambio a sei rapporti ad innesti frontali
Trasmissione primaria 1,737
Rapporti I 2,375
II 1,696
III 1,296
IV 1,065
V 0,939
VI 0,848
Trasmissione secondaria albero cardanico
Rapporto 2,91

Ciclistica

Telaio a doppia trave, motore a funzione portante
Sospensione anteriore forcella telescopica, Ø 43 mm
Sospensione posteriore BMW Paralever
Escursione anteriore/posteriore mm 125/120
Avancorsa mm 103,9
Passo mm 1 491
Inclinazione cannotto sterzo ° 63,6
Freni anteriore a doppio disco ed azionamento idraulico Ø 320 mm posteriore monodisco Ø 265 mm
ABS BMW Motorrad ABS
Ruote in alluminio fucinato
anteriore 3,5 x 17"
posteriore 5,5 x 17"
Pneumatici anteriore 120/70 ZR 17
posteriore 180/55 ZR 17

Dimensioni e pesi

Lunghezza totale mm 2 105
Larghezza con specchi mm 920
Altezza della sella mm 805
Peso DIN in ordine di marcia kg 220
Peso totale ammesso kg 430
Capacità utile del serbatoio l 17

Prestazioni di guida

Consumo di carburante (WMTC)l/100 km 5,3 0‒100 km/h s 3,5
Velocità massima km/h >200

  • shares
  • Mail