Losail “affogato”. Bene che vada il Motomondiale perde qualche penna, se non la faccia

"Piove, governo ladro!", ll Motomondiale 2017 parte male.

pioggia-losail-qatar-motogp-2017.jpg

Dopo le qualifiche abortite ieri, non sappiamo ancora, nel mezzodì domenicale italiano, se fra poche ore a Losail si corre o no. Ma nessuno lo sa, neppure nei box e nella torre della direzione gara di Losail.

Non decide chi comanda il Circus. Decide Giove pluvio. Se “lui” insiste nello sparare in cielo fulmini e saette scaricando acqua sulla cattedrale nel deserto di Losail dove c’è il circuito iper illuminato ma affogato da una pioggia che da quelle parti è solitamente benedetta, salta l’intero programma rimandando a… lunedì tutta la giostra.

E’ già successo. Ma questo non fa che accentuare i limiti di chi tiene in mano il pallino, a dir poco incauti e sprovveduti, che s’arrampicano sugli specchi per cercare di non farsi travolgere dalle accuse di superficialità, o meglio, di dabbenaggine.

Dopo mesi di tam tam mediatico orchestrato da questa Dorna (con la FIM inutile soprammobile) impegnata a spremere come un limone il motociclismo show-business si rischia così che l’attesa iper pompata di questo Motomondiale 2017 (che se fosse per il promoter si chiamerebbe MotoGP e basta, eliminando anche Moto3 e Moto2…) svanisca sfarinandosi come bolle di sapone.

losail-2017-pioggia-motogp-qualifiche.jpg

Così, in caso di posticipo a lunedì, se Dorna non perde (forse) neppure un dollaro perché sarà contrattualmente coperta su tutti i fronti, è il motociclismo che ne esce male – se non a pezzi – rischiando di perdere la faccia, urbi et orbis.

E’ la sfiga! Si dirà. No. E’ l’arroganza di chi – abituato a tenere tutto e tutti a bacchetta (usando carota e bastone) nel paddok – pensa di poter domare pure l’ira degli … dei.

Anche se si corre stasera, comunque è una gara “falsata”. In un motociclismo iper tecnologico, fra sofisticatissima elettronica e velocità da supersonici, dove ci si batte sul filo del millesimo di secondo, è evidente che – cancellate ieri le qualifiche – una griglia di partenza decisa con le “libere” condiziona la corsa, premiando e punendo. Basti pensare, ad esempio, al secondo posto (prima fila insperata) di Iannone e, all’opposto, alla quarta fila di Rossi e di Lorenzo.

Una gara falsata significa un risultato falsato e quindi un’ombra con lingue polemiche sul mondiale, pur fatto di tanti round lungo tutta una stagione. Se il titolo si dovesse giocare all’ultima gara per un punto o poco più è evidente che il can can sulla notte di Losail tornerebbe a riesplodere.

2017-pioggia-losail-motogp.jpg

Sì, a Losail e dintorni una pioggia così è anomala. Ma è la capacità di gestire le eccezioni che fa la differenza fra chi è capace e chi no, fra chi sa prevedere e chi – da yes man dedito ai propri interessi – tiene la testa sotto la sabbia. Inutile farla lunga. Due, le questioni di fondo.

La prima: era almeno da metà febbraio che su Losail il meteo prevedeva la possibilità (diventata una certezza da due settimane) per questo week end del tempaccio con acqua e nessuno si è dato da fare impostando un programma alternativo, cambiando ad esempio la scansione di prove e qualifiche, magari anticipandole.

La seconda: la pista non drena, basta un acquazzone (o una pioggerella primaverile?) e tutto si allaga rendendo il circuito una mezza palude tale da impedire la corsa. Come sono stati effettuati i test per dare l’ok all’agibilità del circuito? Chi ha messo la firma sul pezzo di carta? Dorna ha anche professionalità di tutto rispetto ma è rosa dal tarlo del familismo e del clan degli amici degli amici sulle tolde di comando. Troppi condizionamenti e troppi galli a cantare?

Qui l’armata Brancaleone fa gettare la maschera a questo motomondiale luna park, un gigante abbagliante dai piedi d’argilla. Non resta che sperare davvero che Giove pluvio sia clemente. O affidarci al salito refrain: “Piove, governo ladro!”.

anche-lampi-nel-cielo-di-losail-1.jpg

Vota l'articolo:
4.10 su 5.00 basato su 21 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO