SBK Thailandia, finalmente la Top Ten per Hayden e Bradl

Un po' di luce nel buio avvio di stagione del team Honda Ten Kate: Nicky Hayden e Stefan Bradl sono riusciti a concludere gara-1 al Buriram in 9^ e 10^ posizione, un risultato tutto sommato positivo viste le aspettative tutt'altro che rosee

Non era andata affatto bene a Phillip Island per il team Honda Ten Kate, che aveva chiuso il week-end australiano con una prestazione a dir poco sconfortante: due quidicesimi posti per il debuttante Stefan Bradl, un ritiro e un 11^ piazza per Nicky Hayden, forse il più deluso da questa nuova, difficile, CBR 1000 RR.

Nemmeno in Thailandia è stata una giornata trionfale per la formazione dell'Ala Dorata a dire il vero, ma i miglioramenti si sono visti e se non altro la Gara-1 del fine-settimana di Buriram ha riservato agli alfieri della Honda qualche piccola soddisfazione. O, almeno, permette al team Ten Kate di guardare avanti con un po' più di fiducia.

Nicky è partito dalla 14^ posizione in griglia, e dopo un paio di sorpassi nel corso del primo passaggio ha iniziato ad ingaggiare una lotta per l'11° posto con la MV Agusta di Leon Camier: dopo essere riuscito a piegare anche la resistenza del ducatista Xavi Fores ha approfittato del problema tecnico di Eugene Laverty per tagliare il traguardo in 9^ piazza. Non male, in fin dei conti, viste le premesse scoraggianti.

Per la Superpole di stamane ho fatto qualche cambiamento di setup provando a intervenire sul freno motore e ho iniziato a sentirmi un po' meglio sulla moto, anche se devo ancora riuscire a trovare il giusto feeling. In gara ho fatto una buona partenza e mi sono accodato al gruppo che battagliava per l'8^ posizione: ho cercato di raccogliere più informazioni possibili e di vedere un po' quale sarebbe stato il nostro passo. In qualche settore del tracciato la mia moto andava bene, ma in altri punti facevamo fatica. Ci prendiamo questo 9° posto ma dobbiamo ancora trovare la giusta consistenza, per permettermi di spingere e guidare come piace a me. Comunque abbiamo ancora una notte e il warm-up per provare qualche nuova cosa prima di Gara-2"

Dopo un avvio non facile -è finito largo alla prima curva perdendo una manciata di posizioni- Stefan Bradl ha dovuto lottare con una moto che sembrava non volerlo assecondare a dovere. Nella seconda parte di gara, tuttavia, il tedesco è riuscito a recuperare un po' di terreno sui piloti che lo precedevano concludendo la corsa subito dietro al compagno di squadra, in 10^ posizione.

"La gara non è stata male, tutto sommato. La moto sta migliorando, e anche se c'è ancora un sacco di lavoro da fare, nella seconda parte della corsa sono riuscito a fare tempi consistenti. Ciò su cui dobbiamo sicuramente lavorare è la performance nella prima parte di gara, perché la nostra elettronica non sembra lavorare bene quando le gomme sono ancora fresche. In fin dei conti siamo riusciti a trovare un po' di consistenza e questa è una gran cosa, anche se dobbiamo migliorare nel passo gara"

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO