SBK Thailandia gara-1, ancora Rea davanti a tutti

C'è stato poco da fare per gli avversari di Johnny Rea, imprendibile anche quest'oggi sulla sua Kawasaki a Buriram. Tom Sykes, rallentato inizialmente da alcuni problemi ai freni, è riuscito a riprendersi in extremis la posizione su Melandri

kawasaki_buriram_2017_rea-1.jpg

C'è stato poco da fare per gli avversari di Jonathan Rea, se non accettare che -ancora una volta- il dominio del nord-irlandese della Kawasaki era qualcosa di difficilmente scalfibile.

Il Campione del Mondo in carica, scattato subito in prima posizione dalla prima casella, ha dovuto semplicemente imporre il suo ritmo infernale per rendersi presto conto che, per i suoi inseguitori, il migliore risultato possibile era il secondo gradino del podio.

kawasaki_buriram_2017_rea-3.jpg

Jonathan ha spinto forte fin dalle prime tornate e, dopo aver tenuto a debita distanza uno scatenato Marco Melandri, ha dato un ulteriore giro di vite creando dietro a se un vuoto incolmabile per il terzetto di piloti che lo braccavano a vista.

"Non sapevo bene quale sarebbe stato il mio posto. Sapevo di essere abbastanza veloce per lottare per la vittoria, ma quando al primo giro ho visto di avere un gap di 0.4 secondi ho deciso di provarci subito a testa bassa. Quando poi ho messo un secondo tra me e i miei inseguitori ho solo pensato a fare il mio passo... sono riuscito a fare degli 1'33 nonostante dei piccoli errori. Ce l'ho fatta a tenere quel ritmo senza strafare: alla fine la gomma era un po' in cattive condizioni sul lato destro ma è ciò che ci dovevamo aspettare avendo dato 6 secondi a tutti gli altri. Sono davvero contento di questa gara!"

kawasaki_buriram_2017_sykes-1.jpg

Tom Sykes, terzo per alcune tornate ad inizio gara, ha poi subito i sorpassi di Chaz Davies e Marco Melandri: a mettere in difficoltà il mascellone della Kawasaki sono stati alcuni problemi ai freni (lamentati per altro anche da Melandri). Alla fine, però, Tom è riuscito a recuperare il gap che lo separava dal ravennate ed è riuscito a infilarlo proprio in extremis prima del traguardo, conquistando una meritata terza posizione.

"Ad inizio gara ho avuto un po' di problemi con i freni, non riuscivo a frenare forte. Nonostante ciò avevo un passo comunque buono e sono riuscito a ricucirmi a Marco negli ultimi giri. E' stato bello agguantare il podio ma nei primi giri avevamo problemi di ritmo, e non è da noi! Dobbiamo continuare a lavorare per migliorare questo aspetto in vista di domani. Ho spinto, spinto, e alla fine a tre giri dalla fine ho provato a cambiare il mio modo di entrare in curva e cercato di sfruttare al gomma al 100%. Penso che abbiamo fatto un buon lavoro e sono stato contento di aver recuperato una terza posizione"

kawasaki_buriram_2017_sykes-2.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO