SBK Thailandia: Rea e Sykes "abbastanza soddisfatti"

I due piloti ufficiali Kawasaki dominano il Day-1 della Superbike in Buriran ma si aspettano ulteriori progressi in vista di Superpole e Gara-1.

sbk-thailandia-fp-2017-110.jpg

Al termine delle due sessioni di prove libere odierne della Superbike al Chang International Circuit, i due piloti del Kawasaki Racing Team si sono ritrovati ancora una volta ai primi due posti della graduatoria tempi, con il Campione del Mondo e leader del Mondiale Jonathan Rea primo con 1'33.573 e il compagno di box Tom Sykes secondo a +0.210.

Nonostante l'asfalto del Buriram fosse 10°C più caldo nel pomeriggio rispetto alla mattina, le due ZX-10RR ufficiali si sono sempre dimostrate in ottima forma sul tracciato tailandese, un passo in avanti rispetto alle rivali in vista delle due gare da 20 giri di sabato e domenica (clicca qui per orari e copertura TV).

sbk-thailandia-fp-2017-101.jpg
 
Nelle dichiarazioni di fine giornata, Jonathan Rea ha però dichiarato di non aver ancora sfruttato pienamente il potenziale della sua Kawasaki per una questione di gomme:

"Ci siamo concentrati su una simulazione di gara all'inizio della sessione pomeridiana, poi ho solo aspettato le fasi finali per andare all'attacco del giro veloce. Non volevamo fare troppi giri con le mie gomme preferite: non abbiamo una massiccia disponibilità dei miei pneumatici anteriori preferiti e così, per prepararmi alla Superpole, sull'anteriore ho usato quella di uno step più morbida."

"Non è andata poi così male, ma con più grip la moto ha lavorato in modo diverso in pista. Al termine della simulazione di gara la moto andava davvero alla grande, ma quando abbiamo aggiunto più grip si è comportata in maniera un po' diversa. Quindi, ad essere onesti, dovrò cambiare alcune cose nel mio stile di guida per fare il tempo nella Superpole di domani. Tutti sommato, siamo messi abbastanza bene."

sbk-thailandia-fp-2017-114.jpg

Ugualmente cauto il commento del team-mate Tom Sykes, ancora una volta costretto a rincorrere Rea dopo una giornata comunque positiva per lui:

"Sono abbastanza contento, abbiamo fatto costantemente progressi già dalla mattina. Alla fine delle FP2, grazie alle modifiche che abbiamo apportato alla moto durante le due sessioni, siamo arrivati dove ci aspettavamo di essere prima di Gara-1 del Sabato. Questo mi è sufficiente per essere soddisfatto del lavoro di oggi."

"Nel complesso, il tempo sul giro non è stato male, ma ovviamente dobbiamo cercare di migliorare ancora il nostro set-up. Per essere un venerdì, mi ritengo quindi abbastanza contento di quello che abbiamo fatto: la pista ha molto grip e questo ci permettere di essere continui nel nostro lavoro. Ci sono un paio di altri piloti che hanno un passo davvero forte, ma noi speriamo di nel gruppo dei primi come l'anno scorso."

sbk-thailandia-fp-2017-002.jpg

Vota l'articolo:
4.50 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO