Il ritorno del Čezeta

Lo scooter più amato dai giovani cechi a cavallo tra gli anni cinquanta e sessanta festeggia il suo 60° anniversario.

Durante la guerra fredda, a cavallo tra gli anni cinquanta e sessanta, in Cecoslovacchia uno scooter divenne famoso simboleggiando il divertimento, la libertà e l’avventura per i giovani cechi. Il Čezeta, inconfondibile con la sua lunga forma a siluro, i sedili e le pedane allungate, fu un vero successo per l’epoca, più di 100.000 i pezzi venduti tra il 1957 e il 1964.

Oggi, in occasione del suo 60° anniversario, il Čezeta torna agli antichi splendori trasformandosi in uno scooter elettrico. L’azienda della Repubblica Ceca ha annunciato la produzione di un’edizione limitata di 600 pezzi del Modello 506, uno scooter di lusso interamente costruito a mano e su ordinazione in base alle specifiche richieste dal cliente per celebrare i 60 anni dall’uscita del celebre Modello 501.

Il Modello 506 conserva il design iconico del 1950, ma semplificato, con linee più pulite e uno stile più moderno. Sviluppato interamente nella Repubblica Ceca ha una potenza di 11kW con una velocità massima di 120 km orari passando da 0 a 50 kmh in soli 3,2 secondi. Il Modello 506 è uno scooter ad alte prestazioni che combina in maniera perfetta tecnologia, artigianalità ed estetica. Ha in dotazione l’acceleratore Sway a due vie e il selettore di coppia dinamica che è in grado di fornire un controllo eccezionale in ogni condizione di guida, inoltre tutte le funzioni di utilizzo e di ricarica sono state completamente automatizzate. L’azienda ha intenzione di espandere la produzione e la distribuzione oltre i confini europei a partire dal 2018, come dichiarato da Neil Eamonn Smith, CEO di Čezeta Motors s.r.o.:

“Siamo all'inizio di una rivoluzione nella produzione delle moto. Usando una combinazione perfetta di tecnologia, artigianalità ed estetica, il nostro obiettivo è quello di diventare lo scooter più desiderabile del mondo."

  • shares
  • Mail