Rossi: sui rettilinei mi viene da piangere

Rossi ai box

Ecco come oggi il campione italiano, "ospite" in collagamento telefonico con la trasmissione "Viva Radio2" di Fiorello, ha scherzato sul gap attuale nel campionato mondiale di quest'anno.
Simpatico e divertente come al solito, Rossi però si è dichiarato già prepoccupato per il prossimo Gran Premio, quello in programma domenica a Donington, in Inghilterra.
A 10 giorni di distanza dal Gran Premio di Catalunya, dove al Dottore non è bastata una prova maiuscola per avere ragione dell'australiano Casey Stoner, Valentino - intervenuto a sorpresa nel programma in cui era presente anche Lucio Dalla - ha raccontato il suo punto di vista sulla stagione in corso, come sempre senza troppi peli sulla lingua e non evitando critiche.
"Le case giapponesi non sono state pronte al cambio dei motori, la Ducati sì. Risultato: differenza di velocità quasi imbarazzante. Quando imbocco un rettilineo mi viene quasi da piangere. Comunque non mollerò la lotta con la Ducati, anche se Stoner guida davvero da Dio".

"Perchè noi andiamo in crisi solo sui dritti, per il resto teniamo botta."
E mentre il campionato avanza la siutazione al momento non sembra poter cambiare molto.
Ma comunque sia, quello di quest'anno si sta rivelando uno dei più combattuti e divertenti degli ultimi anni, e noi intanto ci prepariamo per goderci a Donington un'altra incredibile gara!

via | Corriere

  • shares
  • Mail
131 commenti Aggiorna
Ordina: