Test Australia, Ducati in affanno: c'è tanto lavoro da fare

Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo lasciano Phillip Island con le idee chiare e con la consapevolezza del molto lavoro che c'è da fare sulla Ducati DesmosediciGP

Test MotoGP Phillip Island 2017 - Sono solo test (bla bla bla, ndr), i test non contano nulla (bla bla bla, ndr), è presto per emettere sentenze (bla bla bla, ndr). Certo. Ma la strada per la Ducati, da quello che si è visto a Phillip Island, è in salita. Con che grado di pendenza non lo sappiamo, ma è in salita. Prendere sette decimi (Dovizioso +0.699 | Lorenzo +0.793) non è molto ma nemmeno poco considerato anche il 'passo' tenuto dalla Yamaha di Vinales e dalla Honda di Marquez.

I due piloti 'ufficiali' Ducati, che nel terzo giorno hanno totalizzato una settantina di giri, chiudono la classifica combinata dei tre giorni nelle stesse posizioni. Come confermato da entrambi, il lavoro da fare è ancora molto.... ed il tempo stringe.

ducati-test-motogp-australia-2017-10.jpg

Andrea Dovizioso:

“In questi tre giorni a Phillip Island siamo riusciti a fare tanto lavoro, raccogliendo molte informazioni importanti. Abbiamo lavorato molto sul set-up e su alcuni aspetti del telaio, migliorando ulteriormente il feeling. Quindi è stato un buon test: sono soprattutto contento di essere riuscito a fare i tempi quando era il momento giusto e questo mi fa sentire bene. Non sono però completamente soddisfatto perchè non siamo ancora riusciti a migliorare del tutto alcune caratteristiche della moto e quindi dobbiamo ancora impegnarci a fondo con il nostro lavoro.”

ducati-test-motogp-australia-2017-27.jpg

Jorge Lorenzo:

“Oggi abbiamo fatto un passo avanti importante per capire meglio la moto, così come era successo anche nel terzo giorno dei test di Sepang, e i miei tempi sul giro sono migliorati molto. Peccato che non siamo riusciti ad utilizzare lo pneumatico morbido questa mattina, quando le condizioni della pista erano ideali, perché penso che avrei potuto abbassare di altri tre decimi il mio crono. Ma, come ho già detto, per me in questo momento non sono importanti i tempi ma piuttosto le mie sensazioni sulla moto e cercare di capire il modo più efficace per guidarla. Per il momento abbiamo ancora tanto lavoro da fare, soprattutto per far girare meglio la moto in curva. In ogni caso, tutto considerato, penso che abbiamo terminato questo test in modo abbastanza positivo.”


ducati-test-motogp-australia-2017-28.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 15 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO