Test Sepang, Lorenzo: "Devo adattarmi alla Ducati"

Il maiorchino al termine del day 1: "Dovremo fare due cose: adattare la moto poco a poco a come piace a me e saper come farlo per capire come andare ancora più veloce".

Ducati test Sepang Lorenzo


Dopo quell'inizio promettente in quel di Valencia, forse Jorge Lorenzo non si attendeva tutta questa fatica nel primo giorno di test a Valencia con la Desmosedici. Come dire "Houston abbiamo un problema"? Forse, ma non è il momento di fasciarsi la testa. Anche perchè ci troviamo solo al primo giorno di prove qui a Sepang, e oltretutto Jorge è riuscito a ridurre fortemente il distacco da inizio giornata fino al termine. Certo è che un secondo e mezzo di ritardo è comunque tanto.

Problemi? Si, sopratutto in fase di frenata e inserimento. Prevedibile considerando la grande differenza tra Yamaha e Ducati in questa fase. Ed allora che fare? Sicuramente i due amanti - Ducati e Jorge - dovranno fare un cammino per venirsi incontro. Per il momento il maiorchino ha chiuso con il 17° tempo dopo ben 45 tornate.

“Oggi, a differenza di quanto era avvenuto nei test di Valencia, ho notato molta differenza fra la mia Ducati e la moto che ho guidato negli ultimi nove anni." ha commentato Jorge "Adesso, per essere più veloci, dovremo fare due cose: adattare la moto poco a poco a come piace a me e saper come farlo per capire come andare ancora più veloce.

Probabilmente mi ci vorrà un po’ più di tempo di quanto sperassi per arrivare a questo livello, ma è ancora troppo presto per poter trarre delle conclusioni e in ogni caso sono convinto che abbiamo solo bisogno di girare più a lungo in pista, per cui lavoreremo in questa direzione."

Chiusura con una constatazione chiara sul lavoro da svolgere ma comunque sulla bontà del progetto di Borgo Panigale:

"L'importante è che le altre Ducati sono state molto veloci, e questo significa che la moto ha un potenziale davvero alto”.
Test Sepang Jorge Lorenzo Ducati

  • shares
  • Mail