Bajaj produrrà le Husqvarna Vitpilen e Svartpilen 401 dal 2018

Le nuove moto Husqvarna saranno assemblate in India negli stabilimenti di Bajaj Auto con il 50-60% dei componenti forniti da aziende locali.

Come da precedenti indiscrezioni (vedi la seconda parte di questo post), KTM e la sua 'controllata' Husqvarna si apprestano ad implementare ulteriormente la loro già stretta partnership con il colosso indiano Bajaj, tra l'altro uno degli azionisti più importanti della casa di Mattighofen.

Le KTM Duke 125 e 390 e le RC 125 e 390 vengono attualmente già prodotte presso l'impianto Bajaj di Chakan, in India, per essere poi distribuite globalmente, ma anche Husqvarna si appresta a seguire lo stesso business-model per diventare un vero e proprio "marchio globale".

husqvarna-vitpilen-401-2017-40.jpg

Per celebrare degnamente i 10 anni di collaborazione, Bajaj e KTM hanno infatti rilasciato un doppio annuncio: con il primo si è ufficializzato il piano per incrementare dagli attuali 100.000 a 200.000 il numero di modelli KTM prodotti in India entro il 2020; con il secondo si è confermato che circa 30.000 unità di questo incremento sarà costituito da modelli Husqvarna, più precisamente le recenti Vitpilen 401 e Svartpilen 401, attualmente prodotte a in Austria ma che saranno assemblate esclusivamente in India a partire dal 2018.

Come noto, entrambi i modelli sono realizzati sulla stessa architettura tecnica della 390 Duke, il che renderà praticamente 'indolore' il trasferimento delle competenze necessarie nel paese asiatico. Conseguentemente, Vitpilen 401 e Svartpilen 401 faranno poi il loro debutto sul mercato indiano per marcare il debutto di Husqvarna in quel paese.

Husqvarna costruite in India con pezzi Bajaj

husqvarna-vitpilen-401-aero-2017-09.jpg

Husqvarna - noto marchio di origine scandinave passato qualche anno fa sotto il controllo di KTM - sta per iniziare la produzione delle sue nuove Vitpilen 401 e Svartpilen 401 in India, nello stesso stabilimento di Chakan di proprietà del partner Bajaj Auto dove viene già assemblata la 390 Duke 390 (che non casualmente condivide la stessa piattaforma motore/telaio con le due 'Husky' 401 e pure con la Bajaj Dominar 400).

Nel confermare l'imminente avvio della produzione dei due modelli (entrambi anticipati all'ultimo Salone EICMA di Milano), Husqvarna ha anche annunciato che il sourcing delle componenti delle due moto presso aziende locali - principalmente fornitori di Bajaj Auto - sarà particolarmente significative, fino al 50-60% in termini di 'valore totale' della moto. La notizia è stata poi confermata anche da Rajiv Bajaj, 'numero 1' del colosso indiano.

husqvarna-401-svartpilen-vitpilen-concepts.jpg

La 'stradale' Husqvarna Vitpilen 401 utilizza lo stesso motore da 373 cc che equipaggia la 390 Duke e la RC 390, in grado di produrre 43,5 CV di potenza a a 9.000 giri/min e 37 Nm di coppia massima a 7.000 giri/min. La moto ha un peso a secco di 148 kg e impianto frenante con un disco da 320 mm all'anteriore e 230 al posteriore.

La Husqvarna Svartpilen 401 è in pratica la sua versione 'off-road', con ruote a raggi calzanti minacciosi pneumatici Pirelli Scorpion Rally e un disco più piccolo, da 300 mm, per il freno davanti. I due modelli dovrebbero essere pronti per entrare sul mercato indiano quest'anno.

husqvarna-vitpilen-401-2017-08.jpg

  • shares
  • Mail