MotoGP, Circuit of Wales: la deadline del Governo gallese

Il segretario dell’economia e delle infrastrutture del Governo del Galles chiede ai titolari dei diritti del circuito un nuovo piano di finanziamenti.

Circuit of Wales

Dopo aver annunciato nel 2014 un contratto di 10 anni con la Dorna, il progetto del Circuito del Galles, nel Regno Unito, è ancora in alto mare. L’idea fu proposta originariamente nel 2011 dalla Heads of the Valleys Development Company e prevedeva l’inizio dei lavori di costruzione a partire dal 2013.

Questa mattina, il Segretario dell’economia e delle infrastrutture del governo gallese parlando alla National Assembly ha disposto un ultimatum di due settimane all’organizzazione titolare dei diritti del circuito per finalizzare la loro ultima proposta di piano di finanziamento.

Lo scorso luglio l’Assemblea gallese aveva bocciato il progetto di finanziamento richiesto dalla Heads of the Valleys Development Company perché ritenuto troppo oneroso, ben 425 milioni di sterline. Il segretario Ken States ha chiesto ai titolari del circuito di fornire nel minore tempo possibile delle risposte certe alle istituzioni gallesi e alla cittadinanza di Ebbw Vale dove sorgerà la struttura.

Il governo gallese chiede una sostanziale riduzione dei finanziamenti pubblici al di sotto della soglia del 50% a fronte della prima richiesta dell’organizzazione che ne prevedeva l’85%, tutto questo nonostante l’apporto di finanziamenti privati provenienti dal gigante delle assicurazioni Aviva che aveva già garantito la somma di 270 milioni di sterline.

Fino ad oggi, a partire dal 2011, il Governo Gallese ha già sborsato nove milioni di sterline di fondi pubblici per veder realizzato il sogno di ospitare una tappa della MotoGP sul suo territorio.

  • shares
  • Mail