SBK Test Jerez, Kawasaki sugli scudi con Rea e Sykes

Jonathan Rea davanti a tutti e Tom Sykes terzo nella prima due giorni di test della Superbike a Jerez de la Frontera, in Spagna,

Come facilmente prevedibile, il Kawasaki Racing Team ha approfittato del primo test stagionale della Superbike a Jerez de La Frontera per dimostrare subito di essere il team da battere anche in questo 2017.

Il Campione del Mondo in carica Jonathan Rea, già miglior tempo nel Day-1 con la nuova Ninja ZX-10RR, si è confermato il pilota più veloce in pista anche nella seconda giornata di collaudi di ieri, quella conclusiva, chiusa con un best lap di 1.39.809 che gli ha permesso di precedere per poco più di un decimo Lorenzo Savadori (Milwaukee Aprilia) e per poco più di quattro il compagno di box Tom Sykes, terzo assoluto con il suo 1.40.219.

test_jerez_worldsbk_2017_kawasaki-34.jpg

Jonathan Rea è incappato anche una caduta - senza conseguenze sul lato fisico - che non ha comunque alterato il suo giudizio positivo sul lavoro svolto con il team in Spagna:

"E' bello fare un crono così buono in questo periodo dell'anno, ma si tratta comunque di un test e io non sono mai stato il migliore quando si tratta di tempi sul giro secco. Siamo stati in grado di fare tanti giri veloci in questi test e abbiamo trovato un set-up per la moto che sta funzionando bene."

test_jerez_worldsbk_2017_kawasaki-41.jpg

"Il livello di aderenza della pista in questo test è stato un po' inferiore rispetto a novembre, ma siamo stati comunque riusciti a trovare una certa consistenza sul passo. Le diverse condizioni della pista ci hanno comunque permesso di valutare diversi ammortizzatori posteriori. Showa hanno lavorato sodo, ne sono rimasto veramente colpito."

"Mi sono inoltre reso conto che il mio attuale livello di 'fitness' non è fantastico in quanto sono stato lontano dalla mia moto da corsa per tante settimane. Non vedo l'ora del prossimo test, cercherò di fare tanti giri: sento di aver bisogno di macinare chilometri per ritrovare la forma l'anno scorso. "

FIM Superbike World Championship, Test, Jerez, January 2017, Tom Sykes, Kawasaki

 
Nonostante una caduta, anche 'Mr.Superpole' Tom Sykes si è detto tutto sommato soddisfatto del test di Jerez. L'inglese si è così espresso alla fine della seconda giornata di prove con Kawasaki:

"Sono abbastanza soddisfatto, anche se dopo l'incidente ho sofferto tutto il giorno a causa del collo, per lo meno mentre ero in sella alla moto. Questo mi ha fatto perdere un po' di potenziale, ma abbiamo comunque fatto tante cose con la moto e provato diversi set-up differenti. Jerez non è mai stato il mio circuito, ma grazie ai ragazzi del team ho chiuso la giornata piuttosto bene."

"Tutte le informazioni di cui disponiamo oggi dicono che siamo forti, abbiamo fatto progressi tangibili. Stiamo ancora avendo dei problemi in alcune aree ma continueremo a lavorarci sopra. Credo che più chilometri faremo nei test, più forte sarà il nostro pacchetto per Phillip Island."

FIM Superbike World Championship, Test, Jerez, January 2017, Tom Sykes, Kawasaki

  • shares
  • Mail