Harley-Davidson Sportster Roadster “Velvet” H-D Ravenna

La concessionaria ufficiale Harley-Davidson Ravenna presenta il suo Sportster Roadster per la Battle Of The Kings 2017.

A un giorno dalla presentazione di tutti i 40 Sportster Roadster, realizzati da altrettante concessionarie ufficiali Harley-Davidson che partecipano alla Battle Of The Kings 2017, e dopo avervi presentato quello di H-D Parma, oggi passiamo all’interpretazione di un altro dealer dell’Emilia Romagna, quello di Ravenna. Anche in questo caso si tratta di una special che interpreta in chiave ancora più sportiva l’indole racer del modello d’origine Sportster XL 1200 CX Roadster.

Non poteva essere altrimenti, viste le origini del dealer romagnolo, uno dei più “vecchi” sulla piazza, dato che i titolari, Mauro Signorini e Marina Turchetti, iniziarono a vendere le prime Harley-Davidson nel 1992 e solo un anno dopo aprirono la loro prima officina autorizzata con l’insegna della rete di “Americana, Officine & Accessori”, che in quegli anni affiancavano le concessionarie Numero Uno. Marina poi è figlia d’arte: suo papà Antonio infatti era un pilota che correva con i colori del Moto Club Ravenna “Alvaro Baldini” e nel 1955 vinse la Coppa d’Oro Dragon al Motogiro d’Italia.

Il progetto viene seguito da tutti i componenti della concessionaria, a cominciare dalla figlia di Mauro e Marina, Carlotta, da Bolla e Armando, rispettivamente capo officina e meccanico, e da Giovanni Gallo, che si divide con l’officina ravennate Tondo Garage. L’idea è quella di dare a un modello che già in configurazione di serie ha un carattere relativamente sportivo, un vestito agonistico.

velvet_harley_ravenna_botk_2017_002.jpg

Il team decide per un intervento piuttosto radicale alla carrozzeria. Viene infatti progettata una monoscocca con serbatoio integrato, realizzata in alluminio battuto a mano che rende la linea della Roadster ancora più filante e per certi versi ricorda vagamente le Buell XB9R e XB12R Firebolt, con un gruppo ottico che ne prende però le distanze. La particolarità sta in una facile replicazione. La monoscocca bolt-on è un vestito che si mette e si toglie in un clic senza l’apporto di modifiche strutturali della Roadster, senza effettuare tagli al telaio o saldature.

Tra gli accessori originali scelti dal catalogo Genuine figurano gli ammortizzatori regolabili Screamin’ Eagle Piggyback, un manubrio drag bar, filtro aria Screamin’ Eagle Heavy Breather, carter pignone e distribuzione della linea Rail Collection. Lo scarico su misura è invece stato disegnato e realizzato insieme all’amico Giorgio Giannelli della Arrow, che per questa moto ha scelto un prodotto della nuovissima linea Mohican personalizzato ad hoc.

Il nome scelto per questa moto è Velvet (Velluto) e secondo i suoi creatori questo nome è un richiamo alla forma della lettera V, come The Velvet Underground, la rock band americana, e ovviamente anche ai V-twin. Meet me Halfway è il messaggio della Velvet: questa moto è un po’ ambigua, un giorno può essere la classica Roadster e il giorno dopo può mascherarsi da Velvet. In base agli stati d’animo di chi la guiderà potrà essere più o meno aggressiva. Lei e il suo padrone si incontreranno comunque a metà strada.

velvet_harley_ravenna_botk_2017_016.jpg

Ricordiamo che da domani, 16 gennaio sarà possibile votare le moto online sul sito h-d.com/battleofthekings e che sulla base dei voti online verrà eletto il vincitore di Battle Of The Kings in occasione di EICMA 2017.

Foto Daniele Casadio

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail