Bayliss: una sola strategia, sempre all'attacco!

Troy Bayliss

Grandissima attesa per la gara di Misano del Mondiale Superbike anche tra le fila del team Ducati ovviamente, che sulla pista romagnola è di "casa" e ha sempre dominato come confermano le 23 vittorie su 30 gare nei quindici anni di permanenza della pista romagnola nel calendario Superbike..
Ma quest'anno cambia tutto, a cominciare proprio dalla pista che è stata modificata, riasfaltata e rinominata.
Il risultato è un'attesa spasmodica, per quello che promette essere un appuntamento davvero 'bollente' sulla nuova pista del Misano World Circuit.
E lo sa bene anche Troy Bayliss - che attualmente è 4° nella classifica piloti con 189 punti - e che a Misano ha all'attivo quattro vittorie su otto gare disputate, ed è stato il pilota più veloce nei primi test SBK sulla nuova pista a maggio.
"Ora bisogna affrontare la pista di Misano in modo diverso, perchè è diventato un tracciato con una sola traiettoria. Inoltre la moto deve avere un assetto perfetto per affrontarla nei migliori dei modi, perché nonostante un ottimo 'grip' ci sono parecchie asperità ed avvallamenti."

"L'appuntamento con Misano è sempre stato per me ricco di soddisfazioni e non vedo perché anche questa volta non possa esserlo, in particolare dopo gli ultimi test di un mese fa. Per il resto della stagione, cominciando dalla gara di Misano, il mio approccio sarà soltanto uno: attaccare! Devo guadagnare punti su i miei rivali in ogni gara. Dopo l'incidente di Donington ero a 68 punti da Toseland, adesso sono a 48: la media per il recupero è perfetta e posso ancora vincere il titolo!"

Lorenzo LanziPositivo anche il compagno di squadra Lorenzo Lanzi, che è al 6° posto in classifica e ha dimostrato di gradire la nuova Misano: il 25enne pilota romagnolo ha infatti ottenuto il terzo tempo nei test di maggio.
"La nuova pista mi piace, è più tecnica di prima, anche se sarà molto più difficile sorpassare in gara. Mi sembra anche più lenta di prima e per noi è una penalizzazione grossa, in particolare in uscita di curva. A questo punto della stagione la mia posizione in classifica mi interessa poco, quello che conta per me è tornare sul podio come nella gara d'apertura in Qatar, o almeno riuscire a lottare per la zona podio. Visto i precedenti Ducati su questa pista, questo weekend dovrebbe essere per me un'opportunità ideale per ben figurare."

via | Ducati

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: