La Kawasaki vuole uno tra Capirossi e Melandri

Olivier JacquePer fare il salto di qualità nella MotoGP la Kawasaki ha deciso di puntare sul "Made in Italy" mettendo nel mirino due piloti italiani che non stanno facendo bene quest'anno, Loris Capirossi o Marco Melandri.
A dire il vero la notizia dell'interessamento della "verdona" per Melandri non è nuova così come quella per l'interessamento a Capirex.

A confermare le voci di mercato è stato il Team Manager Michael Bartholemy in un'intervista rilasciata a Tuttosport: "Il nostro obiettivo - ha detto Bartholemy - è quello di mettere sotto contratto un pilota importante, che faccia da guida al team anche per lo sviluppo della moto. Abbiamo pensato a Loris Capirossi e Marco Melandri e ci siamo mossi di conseguenza, avviando contatti con entrambi. Entro metà luglio contiamo di aver messo nero su bianco con uno dei due, con l'obiettivo del podio nel 2008 e della prima vittoria nel 2009".

"A prescindere da chi dei due verrà - prosegue Bartholemy - l'accordo avrà durata biennale. Puntiamo a sviluppare più velocemente una moto che consideriamo già buona avvalendoci dell'esperienza e della professionalità di colui che verrà a guidare per noi".

Come afferma giustamente Sports.it che ha pubblicato l'intervista, è difficile sapere chi dei due accetterà la proposta ed eventualmente sapere se c'è già uno dei due in vantaggio sull'altro.
Una cosa è certa, al Mugello, Carlo Pernat, Manager di Capirossi, si è dato un gran da fare e lo si è visto nel motorhome Kawasaki. Tra i due, a mio giudizio, credo sia in vantaggio Capirossi.
Fiorenzo Fanali, capo tecnico Kawasaki, preferirebbe un "vecchio" di esperienza da affiancare ad un giovane emergente... non a caso avrebbe voluto Max Biaggi già lo scorso anno.

  • shares
  • Mail
33 commenti Aggiorna
Ordina: