Ecoincentivi per le due ruote

VectrixSe avevate intenzione di acquistare un mezzo a "due ruote" è il periodo giusto per farlo. Perchè?
Da un paio di giorni sono disponibili gli ecoincentivi del Ministero dell’Ambiente per il popolo delle due ruote.
Il Ministero dell’Ambiente ha impegnato per questa campagna la cifra complessiva di 15 milioni di euro, un'iniziativa necessaria per migliorare la qualità dell’aria con l’obiettivo di eliminare dalla circolazione i ciclomotori più vecchi ed inquinanti per sostituirli con mezzi a basso o nullo impatto ambientale.

Per la prima volta tutti i cittadini che decideranno di demolire il loro vecchio ciclomotore (Euro 0 o comunque costruito fino a tutto il 2001) possono ottenere significativi contributi per l’acquisto di biciclette, veicoli elettrici e ciclomotori di ultima generazione a basso livello di emissioni.
Ma non è tutto perchè è stata prevista la copertura totale delle spese di demolizione anche senza contestuale acquisto di un nuovo mezzo.
Ecco nel dettaglio gli incentivi riportati dal comunicato Ancma:
- per l’acquisto di una bicicletta il 30% del listino fino ad un massimo di 250 euro;
- per un motociclo o quadriciclo a trazione elettrica il 30% del listino fino ad un massimo di 1.000 euro;
- per un ciclomotore elettrico o una bicicletta a pedalata assistita il 30% del listino fino ad un massimo di 700 euro;
- per un ciclomotore EURO 2 a 4 tempi o comunque a basso consumo (2,3 lt per 100 km) il 15% del listino fino ad un massimo di 300 euro;
- per un ciclomotore EURO 2 a 2 tempi l’8% del listino fino ad un massimo di 150 euro.

Per la demolizione è necessario presentare la fotocopia della tassa di circolazione in corso oppure dell’annualità precedente.
L’elenco dei demolitori che aderiscono all’iniziativa è consultabile sul sito www.ada-net.it

via | ecoblog.it

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO