Triumph Speed Twin: spiato il prototipo della street-fighter vintage

Look da street-fighter anni '80 e componentistica di livello: con la Speed Twin Triumph sembra destinata a sondare inedite tendenze di design e avventurarsi in segmenti di mercato ancora inesplorati

triumph_speedtwin.jpg

Qualche tempo fa vi avevamo parlato del possibile rispolvero, da parte di Triumph, del leggendario nome "Speed Twin": il brand di Hinckley ha infatti registrato lo storico trade-mark che, in mancanza di obbiezioni, dovrebbe essere assegnato nelle prossime settimane.

E proprio mentre la macchina legale procede con i suoi tempi, è stato avvistato da MCN il muletto della moto che dovrebbe -salvo sorprese- fregiarsi di tale nome, ereditato dalla mitica bicilindrica omonima del 1937: si tratta, sostanzialmente, di una Triumph Thruxton R con un look molto, molto particolare.

Essendo un prototipo, quello che si vede nelle foto spia è caratterizzato da tutti i "rattoppi" e i componenti posticci del caso, ma si possono già notare alcuni dettagli interessanti di quella che dovrebbe diventare una vera e propria street-fighter dal piglio retrò: il propulsore è il noto parallel-twin da 1.2 litri di cilindrata prelevato dalla Thruxton R, così come gran parte dell'equipaggiamento.

Colpisce subito la componentistica: al contrario di ciò che siamo abituati a trovare sulle motociclette vintage, questo misterioso modello è dotato di forcelle rovesciate Showa, ammortizzatori posteriori Ohlins e impianto frenante Brembo con pinze monoblocco radiali.

I semimanubri della Thruxton R hanno lasciato spazio a un manubrio dritto e largo simile a quello delle odierne supernaked, che i collaudatori di Hickley pare stiano testando in varie posizioni. Le ruote tradiscono evidentemente la natura di "muletto" del mezzo avvistato: al posteriore un cerchio a raggi di derivazione Thruxton, all'avantreno un elemento in lega preso in prestito da una Street Triple.

Anche a livello stilistico si tratta ancora di un "accrocchio" in chiara fase di sviluppo, ma c'è un particolare che attira la nostra attenzione: il doppio fanale anteriore tondo è una chiara citazione alle prime Speed Triple, una delle moto più rivoluzionarie mai uscite dagli stabilimenti della casa inglese. Il serbatoio -che come i fanali dovrebbe rimanere al suo posto- è lo stesso della Thruxton.

A cosa siamo di fronte, quindi? A una naked vintage, questo è certo, ma in modo decisamente diverso a ciò a cui siamo abituati: componentistica "tosta" a parte, lo stile dovrebbe ispirarsi alle street-fighter anni '80, il che porterebbe Triumph ad avventurarsi in un territorio ancora inesplorato dalle case in termini di design.

D'altra parte è stata proprio la casa inglese uno dei primi costruttori a credere nel retrò (con la Bonneville) nelle cafè racer (con la Thruxton) e nelle Scrambler (con l'omonimo modello)... non ci sorprenderemmo affatto che fosse proprio il brand britannico ad aprire una nuova era dello stile motociclistico.

Tuttavia, non siate impazienti: avendo da poco presentato le sue novità per l'anno venturo, è improbabile che Triumph sveli la Speed Twin prima del tardo 2017: sarà con tutta probabilità nel 2018 che la nuova nata andrà a arricchire la line-up della casa inglese.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO