Ariel Ace R: le prime foto della super-naked in edizione limitata [Fotogallery]

Dopo la Norton V4 che vi abbiamo presentato qualche giorno fa, è in arrivo un altro capolavoro d'Oltremanica: la Ariel Ace R, versione in serie limitata della già esclusiva Ace. Componentistica al top e un prezzo da brividi per questa super-naked made in UK

A inizio novembre vi avevamo annunciato l'imminente presentazione al Motorcycle Live 2016 di Birmingham della super-esclusiva Ariel Ace R, versione in serie limitatissima della già pregevole (e costosa) Ace "standard".

Ebbene, MCN ha diffuso le prime foto della super-naked britannica, oltre ad alcuni dettagli che ci fanno capire di essere di fronte a una delle "nude" più cattive e ricercate che siano mai state prodotte.

Il propulsore è lo stesso V4 Honda (preso in prestito dalla VFR 1200F) già visto sulla Ace "liscia", sottoposto però a una serie di upgrade che ne incrementano ulteriormente le prestazioni: nuovi alberi a camme, un rapporto di compressione più elevato, testate lavorate e una fasatura più spinta della distribuzione portano la potenza a sfondare il muro dei 200 cv: 201 per la precisione, cioè quasi 30 in più del modello base (se di "base" si può parlare...) che si ferma a 173.

Questa nuova versione anabolizzata del quattro a V dell'Ala Dorata fa registrare numeri impressionanti anche sul fronte della coppia motrice: dopo l'intervento dei tecnici Ariel in collaborazione con MJW Specialists, il propulsore montato sulla Ace R eroga ben 143 Nm, a fronte dei precedenti 131.

A trasferire questa mandria di puledri scalpitanti alla ruota posteriore ci pensa un cambio che viene direttamente dal mondo delle corse: il Translogic Quickshifter di cui è equipaggiata la "R" è lo stesso seamless utilizzato da molti team di MotoGP e Superbike.

Il telaio è una vera e propria opera di arte moderna: lavorato a macchina a partire da un blocco unico di alluminio, è stato alleggerito e rinforzato per garantire maggiore rigidità a fronte di un minor peso.

La verniciatura in nero perlato proposta da Ariel per lo chassis è solo una delle possibili varianti: altre finiture saranno infatti disponibili su richiesta. Sempre per tenere a bada l'ago della bilancia, è stata adottata una viteria completa in alluminio e titanio.

ariel_ace_r_2017-4.jpg

Le sovrastrutture della Ace R sono realizzate totalmente in fibra di carbonio, che permette di risparmiare il 65% del peso rispetto agli stessi componenti montati sulla Ace standard. L'uso del composito si ritrova anche nelle ruote: i cerchi BST in carbonio sono il 50% più leggeri di quelli che equipaggiano la versione base.

Le sospensioni sono ovviamente Ohlins (ottimizzate con una nuova idraulica) mentre all'impianto frenante troviamo pinze Nissin a 6 pistoncini sull'avantreno, a 2 pistoncini sul posteriore. La Ace R è equipaggiata con gomme Dunlop Sportmax GP Racer, ma conta anche su traction control e ABS per assicurare il miglior grip possibile in frenata e accelerazione.

Sul fronte delle prestazioni pure, Ariel assicura 185 mph di velocità massima (quasi 298 km/h) e uno 0-100 coperto in circa 2.7 secondi.

Dopo la Norton V4 che vi abbiamo presentato qualche giorno fa, è quindi il momento di una nuova meraviglia made in UK: siamo di fronte alla riscossa del motociclismo inglese?

Anche in questo caso, comunque, il prezzo è per pochi: la Ariel Ace R, che sarà disponibile a partire dalla primavera 2017, verrà prodotta in una limitatissima serie di appena 10 esemplari nello stabilimento di Somerset, e per portarsela a casa serviranno 49.995 sterline tasse escluse (e senza personalizzazioni, un must in moto come questa).

L'esclusività si paga cara...

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 16 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO