MotoGP: Rossi fiducioso, "cha gara ragazzi!"

Valentino Rossi sul podio di BarcellonaPer pochi millesimi Valentino Rossi non ce l'ha fatta. Barcellona è un circuito sul quale il dottore ha vinto tantissime volte, spesso a conclusione di duelli fino all'ultima staccata, un po come è successo nella gara di ieri. Ma questa Ducati e questo Stoner (che molti incautamente ancora sottovalutano) hanno dimostrato di saper andare non solo sul dritto, ma anche sul misto dove "manetta" e guidabilità della moto si rivelano fondamentali.
Una Yamaha che comunque ha fatto capire ai rivali di esserci e di poter ancora dire la sua in entrambi gli obiettivi, mondiale piloti e costruttori. Ma se Valentino è riuscito a lottare per la vittoria fino al rettilineo finale, meno bene è andata all'americano Colin Edwards.
"Texas Tornado" ha avuto problemi di grip, più precisamente di aderenza con il posteriore. Il gruppo di testa lo ha staccato fin da subito e per il centauro a stelle e strisce non è rimasto che accontentarsi della decima posizione.
Le parole del dottore che, giunto al 96° podio nella classe regina, ha superato il precedente record del mitico Mick Doohan: "Che gara! Anche se mi dispiace di non aver vinto è comunque una grande emozione aver preso parte ad una gara così e un gran divertimento. E' stata una grande battaglia fino alla fine con delle bellissime manovre di entrambi in diverse parti del tracciato.
Sfortunatamente ho perso terreno alla partenza e poi è stato difficile passare Hopkins. Ci sono stati dei settori dove avremmo potuto fare meglio, non solo nel rettilineo ma anche in curva, ma è stata comunque una grande esperienza e ci fornisce molte informazioni. Sappiamo che possiamo battere Stoner ma oggi ha guidato come un Dio, quindi congratulazioni!"
Colin Edwards:"Oggi è stato impossibile per me: non avevo grip alla posteriore e non ho potuto trovare il ritmo giusto. Abbiamo fatto di tutto questo fine settimana ma non siamo riusciti a risolvere il problema. Domani faremo l'ultimo test fino a Brno e dobbiamo sfruttare ogni singolo minuto per arrivare in forma alla prossima gara, su uno dei miei circuiti preferiti."
I punti di distacco di Rossi da Stoner salgono a 14. La stagione è ancora lunga e ricca di insidie. Prossime gare a Donington e Assen, tracciati "amici" del pesarese. Ma con questa Ducati, mai dire mai...
via | Yamaha-Racing

  • shares
  • Mail
70 commenti Aggiorna
Ordina: