Max Biaggi: obiettivo mondiale

Max Biaggi Suzuki Corona AlstareMancano solo 10 giorni al secondo appuntamento italiano (sammarinese a dire il vero) del campionato del Mondo Superbike.
Sul rinnovato circuito di Santa Monica (Misano Adriatico), sarà battaglia tra Toseland, Haga, Bayliss e la pattuglia italiana capitanata da un Biaggi voglioso di tornare sul gradino più alto del podio.
Dopo l'ennesima prova di forza di "Giacomino", in rimonta con la moto danneggiata sotto l'acquazzone di Silvertsone, la domanda che molti si pongono è se James sia ancora battibile in ottica mondiale.
"Tutti sono battibili - risponde Max Biaggi ai microfoni di SBK TV - Al momento ritengo che il pacchetto Toseland-Honda sia uno dei più forti ma non il più forte. Avere la moto competitiva senza il pilota competitivo, e viceversa, non funziona. Noi siamo un po’ in ritardo rispetto al programma che avevamo stilato ma mi auguro che dopo la pausa estiva saremo in una situazione migliore".
Un Max che nonostante le difficoltà, è ancora li nella parte alta della classifica in piena lotta per il titolo iridato: "Questo è il mio obiettivo. Io do sempre il 100% e mi auguro di poter essere ancora più competitivo nella seconda parte della stagione".

Eppure le voci di un ritorno in MotoGP continuano a circolare: "E’ divertente. Penso che faccia parte del “colore” del motociclismo, che naturalmente si amplifica quando ci sono di mezzo i nomi importanti di questo sport. Capita talvolta a me, talvolta a Rossi, talvolta ad altri.
Fa parte del gioco e la gente vuole sentire queste cose. Riguardo alla domanda, potrebbe esserci anche qualcosa di vero ma io sono l’unico a non saperne veramente niente. In questo momento penso solo alla SBK e alle gare".
Per il momento ci sono le derivate di serie. Oggi, domani chissà...

via | WorldSBK

  • shares
  • Mail
298 commenti Aggiorna
Ordina: