BMW S 1000 R MY 2017: dati e prezzo

Modifiche di fino ma anche di sostanza per la roadster Bavarese per questo Intermot di Colonia

Quando BMW mostrò al mondo la sua Superbike, in molti erano convinti che, con un'elettronica del genere, ed un motore di siffatta caratura, tanto potente quanto gestibile e malleabile, avrebbe portato ad ulteriori declinazioni. Ed infatti, detto fatto, nell'autunno del 2013, Motorrad presentò la sua Maxi Naked S1000R. Una lettera in meno si, ma non meno fu il divertimento di una moto pensata esclusivamente per quello. Era il periodo in cui le maxi naked sembravano dover riconquistare la scena per gli anni a seguire, in una sorta di ritorno al futuro - tanto che qualcuno paventò l'introduzione di una classe del genere nell'ambito del campionato superbike - in realtà le cose cambiarono ben presto, con le Maxi Naked rimaste come ottimo elemento di gamma per tutte le case, ma non in grado ovviamente di generare numeri come quelli che poi altri mezzi e segmenti hanno portato.

E' presto detto: potenze incredibili per moto da sparo e da "teppismo" non possono che far bollire il sangue degli appassionati ma non sono da tutti. BMW però, in vista del salone Intermot di Colonia, ha deciso di aggiornare la sua Roadster. E lo fa in maniera più profonda rispetto alla sorella da Superbike.

bmw-s-1000-r-2017-049.jpg

Cosa cambia dunque? Ovviamente l'unità a quattro cilindri diventa conforme alla normativa Euro4, ma la R ha subito anche una dieta grazie ai terminali di scarico in titanio HP che offrono quindi anche un sound ancor più aggressivo. Dunque i cavalli arrivano a quota 165 a 11.000 giri/min, con un'ottimizzazione del suono dell'aspirazione e del terminale stesso. In termini di elettronica, ecco l'ASC, il Race-ABS semintegrale e due modalità di guida di serie.

Ecco dunque la Modalità di guida Pro con due modalità supplementari "Dynamic" e "User", con anche il DTC e ABS Pro come optional. Per quanto riguarda il sistema DTC, questi dispone anche del sensore di posizione inclinata. L'insieme di funzioni del pacchetto elettronico aggiornato comprende anche il Launch Control e lo speed limiter in pit lane. Come optional giunge anche il cambio elettro assistito HP Pro sia a salire che a scalare.

bmw-s-1000-r-2017-030.jpg

Ciclisticamente, ecco una nuova architettura del telaietto posteriore, ora con una nuova rigidità e flessibilità, così come la coda del telaio è ora più leggera per cercare di migliorare la trazione e la precisione alla guida. Rimane il telaio a doppia trave in alluminio con una rivisitazione alla zona posteriore, ma più nel complesso i tecnici tedeschi hanno rivisitato l'architettura totale dal punto di vista della rigidità e della flessibilità sia del telaio stesso che del braccio oscillante.

Il Dashboard è stato leggermente aggiornato, non solo in termini di layout e visibilità, ma anche sull'angolo di inclinazione per poter vedere meglio la strumentazione. E veniamo al design, ancor più dinamico, risicato, meno imponente. Nei punti cardini rimane ovviamente invariato. Ecco quindi che il proiettore è sempre asimmetrico, cosi come è presente la grande presa d'aria frontale. Ora però, osservando di profilo la roadster si notano linee ancor più affilate e ridotte.

Ridisegnato anche il pad della sella passeggero. E a proposito di comfort, la nuova S1000R ha anche un manubrio nuovo a cui è stato aumentato l'isolamento vibrazionale. Ridisegnata anche la piastra di sterzo superiore. Tre i colori: racingred pastello/blackstorm metallizzato, catalanograu pastello e BMW Motorsport (lightwhite pastello /lupinblau metallizzato / racingred pastello).

Prezzo BMW S 1000 R MY 2017


bmw-s-1000-r-2017-033.jpg

Per la S 1000 R il prezzo è di Euro 13.700. Tutti i prezzi dei nuovi modelli saranno da intendere chiavi in mano con primo tagliando di manutenzione incluso, come su tutto il resto della gamma.

  • shares
  • Mail