Iannone, visita OK: "correrò se il dolore non sarà forte"

Andrea Iannone è stato giudicato "fit" e potrà correre il GP di Aragon

iannone-ducati-motogp-2016-brno-6.jpg

MotoGP Aragon 2016 - Andrea Iannone è stato sottoposto ieri alla visita di controllo per verificare le condizioni fisiche del pilota di Vasto. L’esame ha dato parere positivo e Iannone quindi potrà partecipare al 14° appuntamento stagionale. Il pilota Ducati si era infortunato nel sabato del GP di San Marino quando aveva rimediato un infortunio alla terza vertebra ed è stato costretto alla defezione. Ora la parola passa all'impegnativa pista di Aragon dove lo sforzo è notevole tra curve veloci, forti staccate e bruschi cambi di pendenza, un tracciato che può fortemente incidere sulle prestazioni fisiche di piloti.

iannone-box.jpg

“Secondo me il problema sarà semplicemente il dolore, - ha commentato Iannone commenta dopo la visita medica - Quando la schiena, o meglio, la colonna vertebrale subisce una compressione diventa una situazione critica. Se mi sforzo con le braccia, magari con un esercizio a terra, sento dolore. Bisogna capire molto quanto andrò a comprimere la colonna e quanta forza avrò bisogno di mettere; soprattutto quanto sarà sollecitato il punto infortunato. Se lo stress è contenuto potrò guidare tranquillamente ma in caso contrario abbiamo visto che non posso correre, il dolore sarà troppo forte”.

  • shares
  • Mail