Lorenzo: "Ad Aragon è dura, con Michelin è tutto più impegnativo"

"Aragon è un circuito che non si è mai sposato benissimo con la nostra moto. E' anche vero però che negli anni abbiamo anche vinto qui diverse volte"

jorge-lorenzo-motogp-yamaha-2016-misano.jpg
La MotoGP giunge in quel di Aragon (qui gli orari in pista ed in TV) ma Jorge Lorenzo proprio non riesce a trovare il sorriso in questo 2016. Una stagione partita in maniera eccellente in Qatar, ma che ha mostrato il difficile adattamento del campione del mondo con le coperture Michelin, sopratutto in condizioni metereologiche complicate. Basti pensare alle prime avvisaglie in Argentina, per poi passare a quel fine settimana terribile al Sachsenring, così come quello di Brno.

Movistar Yamaha's Spanish rider Jorge Lorenzo competes during MotoGP free practice 2 at the MotoGP Czech Grand Prix on August 19, 2016 in Brno. / AFP / JOE KLAMAR        (Photo credit should read JOE KLAMAR/AFP/Getty Images)

Insomma, la situazione non è delle più rosee, tanto che Jorge si è trovato terzo in campionato. Ciò nonostante, a Misano, con il caldo, si è ritrovato lo spunto dell'Jorge che tutti conoscono, con un tempo monstre in qualifica, ed un passo di gara che aveva spaventato tutti gli avversari. Un peccato che la scelta della gomma ed il ritmo alla domenica non abbia confermato le attese, ma per lo meno, si è rivisto il pilota che fino allo scorso anno risultava essere una consuetudine. Ne è coscente Jorge, che fino in fondo non è riuscito ad adattarsi a questo primo anno di calzature francesi, e che ha portato ad una profonda eterogeneità sia prestazionale, ma anche di vincitori.

I famosi 8 vincitori diversi sono giunti invero anche per condizioni climatiche differenti, ma è un dato che fa riflettere e piacere quanto l'altalena del maiorchino in questa stagione. A Misano, il posto sul podio è stato oscurato da una polemica interna con Rossi, reo di averlo superato in maniera troppo dura al Carro. Ma, passati i clamori, a preoccupare Jorge non sono gli avversari:

"A dispetto di quanto mi attendessi a Misano, siamo finalmente tornati sul podio dopo alcune brutte gare. Durante l'ultimo fine settimana abbiamo lavorato molto bene per tutto il fine settimana, ma alla fine Daniel Pedrosa e Valentino Rossi erano più veloci di quanto non lo fossi io. Alla fine però l'importante è aver centrato un altro podio e abbiamo sopratutto trovato una linea da seguire per un setting della moto che possa piacermi."

Lorenzo non risulta altrettanto fiducioso per Aragon, anche se il 2016 è una stagione tutta da scoprire:

"Ora andiamo ad Aragon, un circuito che non si è mai sposato benissimo con la nostra moto. E' anche vero però che negli anni abbiamo anche vinto qui diverse volte, e sopratutto mai come in questa stagione non si possono azzardare troppi pronostici. Sopratutto quest'anno è tutto più impegnativo con le nuove gomme. E' chiaro però che sono pronto a combattere nel gran premio di casa, e voglio provare a riassaporare il sapore della vittoria di nuovo"

jorge-lorenzo-motogp-2016-test-brnojpg.jpg

  • shares
  • Mail