BMW S1000R: avvistato il model year 2017

Un utente di un forum britannico dedicato alla S1000R ha beccato a Oschersleben quello che ha tutta l'aria di essere il model year 2017 della stratosferica naked della casa bavarese

Un utente del forum www.s1000r.co.uk (che si firma Michael Bense) ha beccato in questi giorni la nuova BMW S1000R che debutterà nel 2017. L'avvistamento, avvenuto nei pressi del circuito tedesco di Oschersleben, è per gente dall'occhio attento: i cambiamenti, rispetto alla versione odierna, sono discreti, e probabilmente sono passati inosservati alla maggior parte degli ignari passanti.

L'ultrapotente streetfighter dell'Elica sembra infatti prossima a una serie di aggiornamenti sottopelle che difficilmente possono venire notati da un osservatore distratto: la maggior parte di coloro che l'hanno vista ha probabilmente pensato si trattasse dell'ennesima versione modificata della supernaked bavarese.

I cambiamenti estetici ci sono, ma si notano abbastanza poco: le vere novità stanno sotto le sovrastrutture, e sono volte a rendere la 4 cilindri di Monaco ancor più cattiva e specialistica. A giudicare dalle foto, la naked riceverà lo stesso telaio della sorella carenata, aggiornata nel 2015 con chassis e motore rinnovati: sino ad ora era equipaggiata con il doppio trave pre-2015, quello che la S1000RR montava sin dalla suo lancio sul mercato nel 2008.

bmw-s1000r-2017-5.jpg

I cambiamenti nel design sono molto sottili: le sovrastrutture all'avantreno hanno subito solo piccole modifiche rispetto al modello odierno, e i convogliatori laterali attorno al radiatore mantengono di base la stessa forma pur con un disegno aggiornato. Il grosso silenziatore laterale Akrapovic è qualcosa di inedito e probabilmente realiazzato ad hoc per questa naked vantura: molto voluminoso, è diverso sia da quello montato sull'attuale S1000R sia dal componente adottato dalla RR carenata post-2015.

bmw-s1000r-2017-3.jpg

Per quanto riguarda le modifiche tecniche, è piuttosto improbabile che ci troveremo di fronte a notevoli incrementi di potenza: i 160 cv che già spingono streetfighter BMW sono più che sufficienti per sfidare a testa alta le dirette competitors, ed è improbabile che il balzo avanti in termini di potenza superi i 5-10 cv.

Il quattro cilindri in linea da 999 cc sarà sottoposto con tutta probabilità a modifiche analoghe a quelle adottate nel 2015 sulla sorella supersportiva: nuove testate, condotti ridisegnati, miglioramenti riguardanti gli alberi a camme e le valvole di aspirazione.

Dalle foto si può anche notare che l'esemplare di pre-produzione che potete vedere in questi scatti adotta lo Shift Assistant Pro, nome con il quale BMW qualifica il cambio "quickshift" che permette di effettuare inserimenti di marcia e scalate senza usare la frizione e chiudere il gas.

bmw-s1000rr-2015-test-0

  • shares
  • Mail