Misano con luci e ombre nel venerdi di Ducati

Andrea Iannone infortunato fa il paio con la bella terza piazza di Dovizioso. 14° Michele Pirro

Ducati Team's Italian rider Andrea Dovizioso looks on during the second practice session at  the Marco Simoncelli Circuit ahead of San Marino MotoGP Grand Prix race in Misano on September 9, 2016. / AFP / GIUSEPPE CACACE        (Photo credit should read GIUSEPPE CACACE/AFP/Getty Images)


Il venerdi di Ducati a Misano Adriatico era carico di aspettative positive, considerando anche quanti chilometri i due, anzi i tre piloti in Rosso hanno effettuato sul circuito romagnolo. E' stato però un primo giorno di luci ed ombre, sopratutto considerando l'infortunoi patito da Andrea Iannone. Il pilota di Vasto (come abbiamo raccontato qui) è caduto alla curva 13 durante le primissime fasi del primo turno di prove libere.

Una scivolata data dalla chiusura dell'anteriore in un punto molto veloce, che lo ha fatto però carambolare sulla ghiaia. Trasportato prima al centro medico e poi in elicottero al Bufalini di Cesena, Iannone è stato sottoposto a TAC che ha rilevato l'infrazione alle vertebra D3.

In un primo momento il medico della Federazione ha decretato l'unfit to race per l'abruzzese, e le voci parlavano addirittura di uno stop anche per Aragon. In un secondo momento però, i medici hanno constatao che probabilmente l'infrazione è meno seria di quello che era parso in un primo momento e si sono riservati di ricontrollare Andrea Iannone domani mattina prima di decidere o meno se potrà scendere in pista per le FP3.

MISANO ADRIATICO, ITALY - SEPTEMBER 09:  Andrea Iannone of Ducati Team in action during MotoGP of San Marino Free Practice at Misano World Circuit on September 9, 2016 in Misano Adriatico, Italy.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Nel primo turno di FP1 nel quinto giro sono scivolato perdendo l’anteriore alla curva 13 ed ho iniziato a rotolare nella ghiaia. Purtroppo ho riportato una compressione alla schiena e gli esami hanno poi evidenziato una frattura alla vertebra D3. I medici hanno deciso di controllarmi nuovamente domattina, prima di darmi l’eventuale OK per la gara: io spero di riuscire a riposare bene questa notte e di svegliarmi senza troppo dolore, perché ci tengo particolarmente a correre qui a Misano.”

La luce in casa Ducati si vede però con Andrea Dovizioso, settimo nel mattino, è riucito a chiudere al terzo posto nel pomeriggio, mostrando ottimi progressi in una pista dove ha sempre mostrato grandi prestazioni.

Sono soddisfatto di come abbiamo lavorato oggi, e del fatto che nel pomeriggio abbiamo fatto un bel passo avanti. Siamo partiti facendo alcune prove di gomme e di set-up e abbiamo migliorato sempre i nostri tempi, e questo è molto importante. Siamo in linea con i più veloci ma credo che domani sarà necessario migliorarsi ancora, per poter rimanere fra i primi, e quindi ci dovremo concentrare sulle ultime rifiniture.”

Non bisogna dimenticarsi di Michele Pirro, che in questa prima giornata è passato dall'essere wild card a potenziale ufficiale per poi tornare - momentaneamente? - wild card. Per il pilota pugliese, un 14esimo tempo finale:

“Non siamo molto contenti delle prestazioni di oggi, ma ci siamo concentrati su alcune prove importanti per il passo gara. Abbiamo raccolto buone informazioni e penso che domani sarà possibile fare un sensibile passo in avanti. La squadra sta lavorando bene e anche io farò del mio meglio per migliorare la nostra posizione domani”.

MISANO ADRIATICO, ITALY - SEPTEMBER 09:   Michele Pirro of Ducati Teamlooks on in his pit during MotoGP of San Marino Free Practice at Misano World Circuit on September 9, 2016 in Misano Adriatico, Italy.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 15 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO