SBK: Van der Mark ufficiale Yamaha al fianco di Lowes

Yamaha sceglie Van der Mark e continua a puntare sui giovani per vincere con la sua YZF-R1.

van-der-mark-yamaha-partenza-e1472565950730.jpg

Il pilota olandese Michael van der Mark si unirà ad Alex Lowes per correre nel Mondiale Superbike 2017 nel Pata Yamaha Official WorldSBK Team. Lowes sarà per il secondo anno in sella alla YZF-R1 dopo una prima stagione importante per lo sviluppo e per il ritorno del brand giapponese nelle derivate dalla serie. Vd Mark invece è alla sua terza stagione in questa classe.

van-der-mark-yamaha-duello-e1472565975407.jpg

"Durante la scorsa stagione ho avuto modo d'ammirare la potenza della R1 al suo esordio, sono convinto che con ulteriori sviluppi sulla due ruote e con il supporto di Yamaha sarò in grado di lottare per il titolo", spiega il rider olandese, "non è stato facile prendere questa decisione e lasciare il mio vecchio team, sano grato a chi mi ha supportato e, anche grazie alle passate esperienze, cercherò anche per il prossimo anno di conquistare più podi possibili".

van-der-mark-yamaha-curva-e1472565985895.jpg

Lowes ha ottenuto un'importate vittoria nella prestigiosa 8 ore di Suzuka, con il team Yamaha Factory Racing Team assieme a Pol Espargaro ed al pilota giapponese Katsuyuki Nakasuga. "La YZF-R1 è una moto stupenda da guidare e siamo vicini a portarla ad un livello veramente competitivo", spiega il pilota britannico, "Michael è un pilota molto veloce, sono sicuro che ci stimoleremo a vicenda durante tutto l'anno".

van-der-mark-yamaha-gara-e1472565966767.jpg

Da parte sua Van der Mark in questi anni ha collezionato molti successi, è stato Campione Europeo Superstock 600 nel 2012 e mondiale Supersport nel 2014. Nella Superbike ha ottenuto otto posti sul podio una pole position, dimostrando con il passare del tempo una maggiore maturità.

van-der-mark-yamaha-arrivo-e1472565936657.jpg

"A soli 23 anni, Michael è già un campione e lotta per le prime posizioni nella WorldSBK, è impressionante", dichiara Eric de Seynes,– Yamaha Motor Europe Chief Operating Officer, "con lui vogliamo portare avanti la nostra scelta di puntare su giovani talenti da sviluppare con il passare delle gare, dimostrando la potenza della YZF-R1. Voglio ringraziare Sylvain per la sua partnership con Yamaha nel 2016, non è stato fortunato, sin dall'inizio dell'anno, gli auguro il meglio per il futuro".

  • shares
  • Mail