Cev Moto3 Portimao, pole di Lorenzo Dalla Porta lanciato verso la conquista del “mondialino”

L'asso toscano "cannibale" in terra di Spagna prima del debutto iridato a Silverstone con lo Sky VR46 Team


A Portimao, terzultimo appuntamento stagionale del CEV “mondialino” Moto3, dopo quasi due mesi dal round pre feriale di Albacete, la musica non cambia, almeno in qualifica, con il leader in classifica Lorenzo Dalla Porta (143 punti) in pole (1’50.157) per la quinta volta.

Chi pensava che il 19enne pilota di Montemurlo fosse... deconcentrato dopo il contratto firmato con Mahindra (Team Aspar) per il mondiale Moto3 2017 e dopo il passaggio caldo caldo nello Sky Racing Team VR46 dalla prossima gara di Silverstone al posto del “licenziato” Romano Fenati, si deve ricredere.

Lorenzo, a dimostrazione di uno stato di forma – anche mentale - straordinario, non intende lasciare neppure le briciole, a cominciare dall’odierna pole, perentorio biglietto da visita per la gara di domani, gara che - se vittoriosa - potrebbe chiudere definitivamente il discorso del titolo 2016 a favore dell’asso toscano.

Evidentemente, oggi Dalla Porta ha tutti gli elementi per confermare la propria leadership, compreso una moto e un Team al top, come dimostra anche il secondo miglior tempo del compagno di squadra Gonzales Fernandez (+0.148) anch’egli in sella alle imprendibili Husqvarna davanti al terzo Rory Skinne (Ktm Ftr) con gap di 0.168.

Questo il responso della Q “combinata”, con in seconda fila il secondo in classifica generale (- 36 punti da Lorenzo) Marcos Ramirez Ktm (+0.210) anch’egli da Silverstone nel Mondiale con la Mahindra di Caponera e con il terzo in classifica Kaito Toba (Honda) – trionfatore nella Red Bull Rookies Cup al Sachsenring - quinto tempo (+0.212) davanti al secondo degli italiani Tony Arbolino (Honda) con gap di 0.251.

Ancora un italiano apre la terza fila, Stefano Manzi (+0.556) primo dei piloti Mahindra e terzo degli italiani nella generale (decimo, 49 punti). A metà classifica, l’altra Mahindra di una “star” del CIV Marco Bezzecchi, solo 16° a quasi un secondo (+0.928), sesta fila.Marco è atteso domani a una esaltante riscossa.

Non è finita per i nostri, però più attardati: 17° Yari Montella (Honda) + 0.938, 18° Dennis Foggia (Ktm) +0.957 secondo italiano in classifica generale (50 punti, nono), 20° Davide Pizzoli (Husqwarna) + 1.318 quindi nell’abisso del gap oltre i tre secondi, 28° Filippo Fuligni (+3.220) e 31° Matteo Ghidini (+3.699).

Un bel gruppone, quello dei “giovani leoni” azzurri anche se sono solo due o tre quelli in grado di battersi per il podio. Gara indubbiamente incandescente, a meno che Dalla Porta decida di rompere gli indugi e tentare da subito la fuga verso il trionfo. Si vedrà.

  • shares
  • Mail