Moto3: caso Fenati-Sky Racing Team VR46, ecco l'altra "campana"

Parla Sabrina mamma di Romano Fenati: "Team VR46 inadempiente"

SCARPERIA, ITALY - MAY 21:  Romano Fenati of Italy and Sky Racing Team VR46 looks on during the press conference at the end of the qualifying practice during the MotoGp of Italy - Qualifying at Mugello Circuit on May 21, 2016 in Scarperia, Italy.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

A Brno, come si sa, non partecipa alla gara della Moto3 uno dei protagonisti del campionato, Romano Fenati, appiedato a sorpresa dallo Sky Racing Team VR46 dopo le qualifiche del GP d’Austria della scorsa settimana e poi licenziato su due piedi e ponendo fine ad un sodalizio di belle speranze, una rottura che lascia tutti con l’amaro in bocca ma che arriva dopo alcuni mesi di tensioni tra l'ascolano e alcuni membri del team.

Anche perché, a botta calda, il Team Sky VR46 – pur con un comunicato ufficiale stringato - ha sparato contro il suo ex pilota e lo stesso Valentino Rossi ha comunque espresso il suo disappunto e rammarico di fronte all'accaduto: “ Speravamo di riuscire dove altri hanno fallito: volevamo tirare fuori il talento di Romano e farlo diventare un professionista. E’ andata diversamente. Delle volte Romano dà in escandescenze, il problema è che è una situazione che si ripete regolarmente ogni 3 o 4 Gran Premi. E’ come tornare sempre al punto di partenza, non cambia mai nulla”.

Davvero lontani i tempi quando un anno fa a Misano Valentino annunciava dopo l’accordo con Fenati: “Penso potremo continuare con Romano per molti altri anni”. O quando già si pensava al 2017 con Fenati pilota ufficiale del VR46 in una nuova importante avventura, nel mondiale Moto2 dove invece Rossi&C punteranno sul nuovo acquisto (ieri la firma del contratto) Pecco Bagnaia.

ASSEN, NETHERLANDS - JUNE 25:  Romano Fenati of Italy and Sky Racing Team VR46  heads down a straight during the qualifying practice during the at MotoGP Netherlands - Qualifying on June 25, 2016 in Assen, Netherlands.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Tant’è. Non sta a noi dare voti ed emettere sentenze senza avere tutti gli elementi in mano e soprattutto ad ogni team resta il diritto di legiferare in casa propria. Fatto sta che, con il divorzio da Romano, il più forte e “ricco” Team della Moto3 perde ogni possibilità di lottare per il titolo 2016 e soprattutto – al di là di quelli che saranno i risultati in pista di Lorenzo Dalla Porta da Silverstone sostituto del pilota ascolano – rischia di perdere credibilità, se non la faccia.

MA in poco tempo si è passati dalle lodi alle critiche più pesanti, tali da ledere forse anche la onorabilità di un pilota di 20 anni, non solo sul piano agonistico. Ripetiamo, al di là dei si dice, non è dato sapere ufficialmente cosa ha davvero combinato Romano Fenati per essersi “meritato” un trattamento così radicale. Di sicuro Fenati non ha creato intorno a se una buona fama e già da qualche anno si è distinto per il suo caratterino scorbutico e spesso spigoloso. Insomma per nessun team sarà facile ora avvicinarsi a lui, ma nel mondo nei GP è importante anche imparare a gestire la propria immagini e Fenati che non è un novizio dovrebbe saperlo.


Per una settimana ha suonato una sola campana, quella del Team, e finalmente s’ode un’altra “voce”. Stavolta, con una dichiarazione scritta, si sente anche l’altra campana, quella di Fenati, nella persona di Sabrina, mamma di Romano alla quale diamo volentieri spazio anche per capire meglio la visione di Fenati.

DOHA, QATAR - MARCH 12:  Romano Fenati of Italy and Sky Racing Team VR46 looks on in box during the Moto2 And Moto 3 Tests at Losail Circuit on March 12, 2016 in Doha, Qatar.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Questa la nota: “In relazione alle notizie diffuse da vari organi di informazione nei giorni scorsi, la FennyFive srl, nella persona del suo Amministratore Unico Sabrina Fenati specifica che:

“A Zeltweg sabato 13 agosto non c'è stata alcuna lite furiosa piuttosto un confronto, a tratti sostenuto, tra me e Pablo Nieto (direttore sportivo team Sky VR46) all’interno dell’area hospitality dello Sky Racing Team VR46 sugli obblighi contrattuali a mio parere non adempiuti da parte del team. A questo incontro ne è seguito un secondo nell’ufficio privato dello Sky Racing Team tra me, Romano, Pietro Caprara (direttore tecnico team Sky VR 46), Pablo Nieto e Alessio Salucci (Uccio) titolare del team, dove tra l’altro è stato nuovamente recriminato un mancato adempimento di obblighi, in realtà non previsti dal contratto, a Romano. Nessuno si è picchiato, nessuno ha tirato niente a nessuno.
Al termine della riunione, Romano ha appoggiato il pass sul tavolo in maniera energica, ma non l'ha tirato. La discussione è finita qui. Ripeto, non c'è stata alcuna furiosa lite, né spinta, né niente”
.

Quali obblighi contrattuali non sono stati adempiuti dal Team? Questo è il punto ma per ora anche Fenati non specifica quali siano. La telenovela continua.


MONTMELO, SPAIN - JUNE 05:  Romano Fenati of Italy and Sky Racing Team VR46 leads the field during the Moto3 race during the MotoGp of Catalunya - Race at Circuit de Catalunya on June 5, 2016 in Montmelo, Spain.  (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: