Andrea Dovizoso: "Fiduciosi dopo la doppietta in Austria"

Nonostante la vittoria sfuggita, il secondo posto al GP d'Austria è abbastanza per permettere ad Andrea Dovizioso di guardare avanti con ottimismo: a Brno le Ducati potrebbero essere ancora là davanti, e il Dovi è consapevole di avere tra le mani i semimanubri di una moto vincente

motogp-austria-2016-ducati-dovizioso-12.jpg

Andrea Dovizioso arriva a Brno con un carico di emozioni ambivalenti: da un lato il forlivese è un po' il grande sconfitto del GP d'Austria, dopo il secondo posto dietro al "silurato" Iannone, dall'altro il rammarico per la vittoria mancata non deve offuscare la splendida prestazione mostrata al Red Bull Ring.

Il Dovi è infatti riuscito a regalare alla casa di Borgo Panigale una doppietta che mancava da ben 9 anni, la terza del team in rosso dopo Phillip Island 2007 (Stoner-Capirossi) e l'epico GP di Valencia 2006 dominato dalla wild-card Troy Bayliss e dal compagno di squadra Capirossi.

Con un risultato così entusiasmante, è difficile non guardare avanti con grande fiducia, anche se nell'ultima gara a fare l'en plein è stato il team-mate abruzzese: l'Automotodrom Brno è inoltre un'altra pista che potrebbe rivelarsi favorevole alle Desmosedici, che dopo anni di calvario e la "cura dall'Igna" sono finalmente tornate ad essere delle moto vincenti.

“Dopo la doppietta in Austria la Ducati adesso deve sentirsi molto più fiduciosa per le prossime gare, anche se non dobbiamo mai smettere di lavorare per migliorare i dettagli, perché i nostri avversari sono molto forti e le Yamaha a Zeltweg sono riuscite a terminare la gara con un distacco abbastanza contenuto. A Brno sarà un po’ più difficile, ma la moto è migliorata molto nelle ultime gare e quindi sono convinto che potremo essere competitivi anche in Repubblica Ceca”

motogp-austria-2016-ducati-dovizioso-13.jpg

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: