Dovizioso: "Felice per Ducati, ma volevo vincere"

Il 'Dovi' si accontenta del secondo posto nel GP di'Austria della MotoGP e si complimenta con il compagno di box Andrea Iannone e la Ducati.

Andrea Dovizioso (Ducati Team) ha condotto il GP d'Austria della MotoGP di ieri per buona parte del suo svolgimento, ma alla fine nulla ha potuto per opporsi al forcing finale del compagno di colori Andrea Iannone, vincitore della sua prima gara in Premier Class al Red Bull Ring.

La gara austriaca si è presto trasformata in un 'derby' tra le due Ducati ufficiali per la vittoria, attesa da 6 anni a Borgo Panigale, e il 'Dovi' - comprensibilmente - avrebbe voluto essere lui a porre fine al digiuno di vittorie della casa bolognese. Il suo secondo posto finale, a meno di 1" da Iannone, è comunque di grande incoraggiamento per la restante parte di stagione.

motogp-2016-austria-iannone-ducati-5.jpg

Questo il commento di Andrea Dovizioso sulla sua domenica in Austria:

“E’ una giornata molto importante per Ducati perché è arrivata la vittoria, con una doppietta, che mancava davvero da tanto tempo. Sono quattro anni che lavoriamo sodo e io sono molto contento di far parte di questo progetto. Mi dispiace non essere riuscito a vincere, perché oggi con la moto mi sentivo davvero bene ed in frenata riuscivo ad essere veramente incisivo."

motogp-austria-2016-ducati-dovizioso-10.jpg

Tuttavia, l'azzardata scelta delle gomme di Iannone (unico tra i big a scegliere l'opzione soft) si è rivelata decisiva nelle ultime battute gara:

"Non abbiamo però fatto l’azzardo di scegliere la gomma morbida posteriore, che alla fine si è dimostrata la mossa vincente. Iannone invece ha deciso di utilizzarla ed essendo stato l’unico, verso fine gara era avvantaggiato. Negli ultimi giri, soprattutto nelle curve a destra, perdevo troppo e non riuscivo a stargli vicino per poter provare un attacco. Peccato, ma guardiamo al lato positivo della gara perché oggi abbiamo raccolto un grande risultato di squadra”.

motogp-austria-2016-ducati-dovizioso-4.jpg

  • shares
  • Mail