Puig sulla Honda: "Se fosse un disastro, Marquez non sarebbe leader"

Alberto Puig ha approfittato della pausa della MotoGP per pare il punto sui piloti: Marquez, Rossi, Lorenzo, Pedrosa e Viñales.

puig.jpg

Alberto Puig ha approfittato della pausa della MotoGP per fare il punto sulla prima parte della stagione. L'ex pilota e manager di Dani Pedrosa, oggi commentatore Tv e uomo legato alla Honda ha elogiato Marc Márquez e Valentino Rossi e parlato di uno dei talenti più promettenti del circus, Maverick Viñales.

Per quanto riguarda Marc Márquez, Puig apprezza il cambiamento di atteggiamento che ha dimostrato quest'anno: "Marc ha fatto un passo avanti per capire che non si può sempre andare oltre il limite. La Honda guida il campionato con un ragazzo che va al di sopra di tutti gli altri, è un fenomeno. Ma se la moto fosse un disastro, Marc non sarebbe leader del mondiale. È maturato molto. Se avesse corso come ha fatto l'anno scorso probabilmente sarebbe caduto in tre o quattro gare".

Puig ha anche mostrato la sua enorme ammirazione per Valentino Rossi. "Valentino è uno che dà molto gas in moto, ha molto ego e ambizione e più fame di tutti gli altri piloti. Quello che sta ottenendo è fuori da ogni ragionamento logico, trascorre 24 ore al giorno pensando a come vincere."

Ha poi fatto riferimento agli altri big del mondiale con un tono più critico. A proposito di Jorge Lorenzo: "Non gli si possono rimproverare molte cose, perché è un grande. Con l'acqua prima o poi si sveglierà, come hanno fatto gli altri e allora andrà forte sempre. Sul suo passaggio in Ducati, personalmente non so se sarei andato, perché ora ha una Yamaha molto competitiva e non si sà cosa troverà cambiando moto. Probabilmente gli avrei consigliato di non farlo, ma avrà le sue ragioni e sarà convinto".

puig-pedrosa.jpg

Per questo riguarda Dani Pedrosa: "non capisco molto bene ciò che sta facendo perché negli ultimi anni è stato colpito un crollo brutale, questo è quello che dicono i dati" Alberto Puig ha concluso parlando di Viñales, mostrandosi più cauto: "i risultati non sono quelli che ci si aspettava in questo 2016, ma avrà un grande potenziale in futuro, avendo a disposizione una moto stupenda. Sarà sottoposto ad una pressione bestiale, quando sei in un team ufficiale vogliono da te risultati ad ogni gara. Se ha il genio che avevano una volta Stoner, Pedrosa e Lorenzo? A questo non so rispondere".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: