Valentino Rossi: "Errore mio. Sono stato un somaro"

Valentino Rossi se la prende con se stesso per lo zero nella gara di Assen: "Sono stato un somaro"

Valentino Rossi Crash Assen 2016

MotoGP Assen 2016 - Capita, capita anche ai migliori. Capita a coloro che voglio vincere. Certo con un pochino meno di foga e attenzione le cose sarebbero andate diversamente. Ecco perchè da uno come Valentino Rossi ci si aspetta sempre il massimo (da qui il 4 in Pagella). E poi, lo ha ammesso lui stesso: "E' un errore mio, sono stato proprio un somaro".

yamaha-motogp-assen-2016-061.jpg

La caduta di Assen fa male perché ora il divario in classifica dai rivali spagnoli è aumentato. Valentino Rossi, da autentico fuoriclasse quale è, non cerca scuse: "Nella seconda gara siamo partiti con la gomma morbida dietro, un grandissimo vantaggio di grip rispetto alla dura della prima parte, era una scelta giusta sul bagnato normale. Sono uscito dalla curva 9 molto più velocemente rispetto a gara-1, sono arrivato più forte e sono caduto, la gomma usata dei 12 giri non cambia nulla, è un errore mio. Ho pensato di spingere, però l'ho fatto troppo, bastava meno.

Valentino Rossi MotoGP Assen 2016

Era molto facile sbagliare, - ha poi aggiunto il nove volte campione del mondo - chi ha spinto al 100% è scivolato, ha sbagliato, anche Dovizioso, non so se quella parte di pista era più scivolosa, ma queste cose un pilota le deve sapere, ho spinto troppo e sono caduto. Sono andato abbastanza forte: fino a quando c'era una quantità d'acqua normale ero molto veloce, sapevo che nella seconda parte potevo spingere e andare via, ma ho esagerato. Fossi arrivato sul traguardo vedendo il vantaggio accumulato avrei rallentato capendo di andare troppo forte, ma non ci sono arrivato".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: