Due scrambler BMW by Kevil’s Speed Shop

Due scrambler by Kevil’s Speed Shop

Qualche settimana fa vi abbiamo presentato una la BMW R100 Magnum realizzata dall’officina inglese Kevil’s Speed Shop situata a Devon, sulla costa sud-occidentale e fondata da Kevin Hill, il quale predilige trasformazioni su basi BMW boxer, in maggioranza R80 ed R100. Tra l’altro il costo medio di una sua moto è di 5.500 sterline (circa 6.800 euro), prezzo che comprende ovviamente la “donor bike”, solitamente recuperata dallo stesso Kevin, e l’omologazione. Al prezzo di uno scooter ci si porta a casa uno scrambler o una cafe racer dal gusto tipicamente british.

Questa volta Kevin ha realizzato due splendide scrambler, entrambe su basi R100RS risalenti alla fine degli anni Settanta, ovviamente spogliate di tutto il superfluo, carenatura integrale compresa. La prima è la Sarge, caratterizzata da un military look. Tra i pezzi più interessanti lo scarico 2 in uno in acciaio spazzolato con silenziatore rivestito da una rete paracalore in stile “canna di mitragliatore”, motore rivestito di nero con finiture spazzolate, sella in pelle marrone vintage in tinta con le manopole, faro anch’esso annerito con griglia cromata.

La carrozzeria si compone di un codone spiovente e di pannelli laterali alleggeriti, tutti pezzi artigianali. Il serbatoio invece è quello originale con un tappo ispirato ai bocchettoni dei mezzi militar. Il tutto è rivestito da una verniciatura Ascot Green pearl metallic. Non mancano ovviamente pneumatici tassellati Continental TKC 80 e un nuovo freno a disco sulla ruota posteriore.

Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop

La seconda scrambler, a dire il vero una “Cafe Street Scrambler” come la definisce l’autore, gomme tassellate a parte è invece ispirata al mondo delle corse, come il nome Le Mans lascia intendere, in caso non bastasse la verniciatura azzurro/arancio Gulf. Anche in questo caso numerosi sono i pezzi realizzati ad hoc da Kevil’s Speed Shop, come il codino in alluminio in puro stile cafe racer con la sella dal look Seventies, i supporti e la cover per il faro o i fianchetti posteriori ricavati da una lastra traforata in perspex trasparente.

Artigianali anche l’impianto di scarico e il telaietto posteriore, mentre un tocco di sportività in più è dato dal disco freno posteriore e dal radiatore per l’olio. La moto è stata esposta per la prima volta al pubblico durante la 19esima edizione del Carole Nash Classic Motorcycle Mechanics Show tenutosi il 20 e 21 ottobre a Stafford.

Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop
Due scrambler by Kevil’s Speed Shop

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: