MotoGP: IRTA e Dorna rinnovano l'accordo per 5 anni

IRTA e Dorna rinnovano l’accordo per la MotoGP. L'annuncio ieri ad Assen

Dorna e IRTA hanno rinnovato l'accordo di intesa per i prossimi 5 anni. Ad annunciarlo ieri Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna, Hervé Poncharal, presidente IRTA e Mike Trimby, amministratore delegato di IRTA, che hanno confermato il rinnovo dell’accordo tra la società organizzatrice del Mondiale l’associazione internazionale delle scuderie. L’ IRTA (International Road Racing Teams Association) è stata costituita nel 1986 e rappresenta tutte le squadre nei processi decisionali della competizione motociclistica più famosa al mondo. Da anni lavora al fianco di Dorna e della FIM per garantire gli interessi dei team.

Il rinnovo prevede che il rapporto sia esteso per altri cinque anni, fino al 2021, mantenendo tutti gli accordi precedenti. Ciò assicura un maggiore sostegno di Dorna per tutti i team e dà maggiore stabilità al campionato rendendo anche più spettacolari le competizioni.

“La prima cosa che abbiamo fatto 25 anni fa, quando abbiamo iniziato, è stato l’accordo con l'organizzazione che rappresenta le squadre e piloti. - ha detto Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna - Siamo molto orgogliosi di questo rinnovo. IRTA è un attore fondamentale nel Campionato del Mondo MotoGP™. La nuova intesa racchiude anche un rinnovato sostegno alle scuderie per l’arco temporale tra il 2017 e il 2021. La normale procedura prevede il rinnovo ogni cinque anni ma confido che il nostro rapporto con IRTA sia per sempre. Vogli ringraziare specialmente Mike Trimby, creatore dell’IRTA”.

“Come presidente dell’associazione rappresento tutte le scuderie è questo nuovo accordo è molto importante. - ha invece dichiarato Herve Poncharal, presidente IRTA - Adesso tutto è pianificato e lineare tra FIM, Dorna, IRTA e MSMA. La nuova intesa è tutto quello che avevamo sperato: stabilità per i team e sostegno finanziario. Grazie alla nuove regole avremo sei produttori in MotoGP™ la prossima stagioni e questo offre ai team indipendenti molte opportunità in più”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail